Valganna | 11 Gennaio 2019

La Valganna brucia ancora, le fiamme avvolgono la montagna sopra il lago di Ghirla

Interessati trentacinque ettari di sottobosco. Nel primo pomeriggio l'incendio, di matrice dolosa, era stato domato. Intorno alle 19 il rogo ha ripreso vigore

La Valganna brucia ancora, le fiamme avvolgono la montagna sopra il lago di Ghirla
Tempo medio di lettura: 4 minuti

Aggiornamento ore 23.55

Incendio a Mondonico, fiamme ripartite a metà costa verso il campeggio intorno alle 19.15, sempre nei pressi del lago di Ghirla. Sul posto vigili del fuoco e squadre antincendio boschivo stanno nuovamente intervenendo e monitorando la situazione. A titolo precauzionale effettuata l’evacuazione di alcuni cavalli presenti al maneggio “Il Frassino”, sito in via Trelago, non lontano dall’incendio.

Malgrado il massiccio bombardamento di acqua effettuato dai mezzi aerei per tutta la giornata e l’incessante lavoro delle squadre di terra, il nuovo fronte incendio è stato segnalato lungo un crinale. Le fiamme sono state notate sul versante verso Bedero.

Tutta la notte la zona, impervia da raggiungere via terra, verrà presidiata. Visibili dalla SS233 i droni dei vigili del fuoco, in volo per agevolare le operazioni di controllo. Numerose le persone ferme ad osservare inesorabilmente le fiamme. (Foto © BedoLabs Foto – www.bedolabs.it)

Aggiornamento ore 21.20

Prosegue il monitoraggio del fronte attivo sul Monte Mondonico. Gli specialisti dei vigili del fuoco del nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), mediante droni dotati di termocamera stanno “sorvegliando” il fronte delle fiamme, che allo stato attuale si attesta a circa 150 metri di lunghezza.

I vigili del fuoco congiuntamente ai volontari A.I.B. si sono schierati con diversi automezzi a tutela dell’abitato di Mondonico.  Rimane operativo il centro di coordinamento presso il “Parco Airolo”.

Aggiornamento ore 19.15

Le fiamme hanno ripreso vigore sopra il lago di Ghirla.

Aggiornamento ore 16.15

Mentre proseguono le operazioni di bonifica nelle zone colpite dall’incendio scoppiato questa mattina a Mondonico, frazione di Valganna (sopra il lago di Ghirla), arrivano le prime indiscrezioni dai sopralluoghi e dalle verifiche in corso da parte dei carabinieri forestali, che stanno indagando, sotto la coordinazione della Procura della Repubblica di Varese sulle cause che hanno innescato il rogo.

Se le origini delle fiamme sul monte Martica sono da attribuire con tutta probabilità da un evento accidentale, l’incendio sopra il lago di Ghirla di questa mattina è senza dubbio doloso. Il rogo, infatti, è partito da un punto, non molto lontano dalla pista ciclabile: da qui si sono diramate lungo due linee, una verso Ghirla e l’altra verso Mondonico.

Nel frattempo gli uomini e le donne delle squadre antincendio boschivo sono sul posto per bonificare le aree interessate e la sala operativa al “Parco Airolo” di Ganna resterà attivo anche nella notte. L’obiettivo è quello di evitare nuovi focolai con un presidio nelle zone boschive.

Aggiornamento ore 14.30

Proseguono le operazioni di spegnimento, allo stato attuale non risultano più fronti attivi. Sull’area interessata dall’incendio stanno operando due elicotteri del servizio antincendio regionale e un canadair. Congiuntamente le squadre di terra stanno effettuando le operazioni di bonifica. Sono in arrivo gli specialisti vigili del fuoco del nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) con dei droni dotati anche di termocamera.

Aggiornamento ore 12.30

Proseguono le operazioni di spegnimento dell’incendio sul monte Mondonico, nel comune di Valganna. Dalle prime ore dell’alba hanno operato incessantemente due Canadair della flotta aerea nazionale, supportati da due elicotteri del servizio antincendio regionale, che hanno effettuato 35 lanci per un totale di 175.000 litri di acqua.

Le fiamme hanno interessato trenta ettari di sottobosco. A terra stanno lavorando due squadre di vigili del fuoco con dieci operatori, insieme a dieci squadre di volontari Antincendio Boschivo, impegnate con sessanta operatori.

Allo stato attuale il fronte delle fiamme è sotto controllo.

Aggiornamento ore 12

Sul posto, oltre alla sindaca di Valganna, Bruna Jardini, anche il presidente della Comunità Montana del Piambello, Maurizio Mozzanica: ” “Tutti gli operatori sono tornati a lavoro dalla prima mattina, si spera non ci siano altri seguiti. Stiamo mettendo in campo tutte le forze adeguate per domare le fiamme, le istituzioni sono sul pezzo. L’auspicio è che i protagonismi non vadano oltre i limiti dell’inimmaginabile. L’ambiente è già gravemente danneggiato“.

In corso le opere di smantellamento della linea idrica, da parte degli uomini della Provincia di Varese, sul monte Martica. Allerta per il riposizionamento sulla montagna di Mondonico.

 

Aggiornamento ore 10.30

Due D.O.S. coordinano le operazioni con mezzi aerei da Boarezzo, uno nei pressi dell’abitato di Mondonico, frazione di Valganna, dove i vigili del fuoco sono in presidio dalle prime ore dell’alba.

A breve arriveranno al campo base del Prato Airolo di Ganna, che è stato riattivato dopo la chiusura delle operazioni di ieri, una decina di gruppi, per un totale di una cinquantina di volontari. I Canadair prelevano acqua dal lago Maggiore.

Aggiornamento ore 9

Hanno iniziato le operazioni due elicotteri regionali con il supporto due Canadair. Anche le squadre di terra (vigili del fuoco e antincendio boschivo) sono state riattivate. Il fronte delle fiamme è di 400-500 metri circa. La strada della Valganna al momento rimane aperta. Tanti i curiosi sul posto, circa una quarantina, che dal prato antistante il lago stanno osservando le operazioni.

Aggiornamento ore 8

Dopo la chiusura delle operazioni di spegnimento, avvenuta nella giornata di ieri, le fiamme tornano a colpire il territorio della Valganna, questa volta il versante di montagna sopra il lago di Ghirla.

Un vasto incendio, in un punto di territorio non interessato dal rogo degli scorsi giorni, a incendio ormai completamente domato, è stato segnalato da tanti lettori sin dalle 6.30.

Così sono tornati a lavoro numerosi vigili del fuoco e squadre antincendio boschive che stanno cercando di spegnere le fiamme, anche se il fronte interessato dall’incendio è vasto, coordinati dai D.O.S., che coordinano le operazioni.

Se fino a ieri sera, quando un altro focolaio era ripartito alla Rasa di Varese, si poteva pensare che era il vento a non lasciar tregua alla Valganna, stamane le raffiche non sono di forte intensità. Numerose le foto pubblicate su Facebook dai cittadini, con il fumo che si vede anche a chilometri di distanza. (SEGUONO AGGIORNAMENTI)

La cronaca di ieri, giovedì 10 gennaio

La cronaca di mercoledì 9 gennaio

La cronaca di martedì 8 gennaio

Dopo una notte tranquilla, la Valganna torna finalmente a respirare

La cronaca di lunedì 7 gennaio

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127