Valganna | 8 Gennaio 2019

Incendio in Valganna, nel bosco 2500 metri di tubazioni e cinque vasche come riserva idrica

Il campo base rimane attivo nella notte. Completata la linea tagliafuoco sul versante interessato dall'incendio. In arrivo ancora forte vento 

Incendio in Valganna, nel bosco 2500 metri di tubazioni e cinque vasche come riserva idrica
Tempo medio di lettura: 3 minuti

Aggiornamento ore 18.40

Allo stato attuale non risultano fronti attivi. Sono proseguite tutta la giornata le operazioni di bonifica. I volontari A.I.B. hanno completato la linea tagliafuoco sul versante interessato dall’ultimo incendio e predisposto la linea idrica a difesa. Sui sentieri 315 (Ganna – Passo Valicci) e 316 (Passo Valicci – Vetta Monte Martica) sono state installate 2500 metri di tubazioni e predisposte cinque vasche come riserva idrica.

Il centro di coordinamento presso la pro loco di Ganna “Prato Airolo”, resterà attivo tutta la notte con alcune squadre di pronto impiego, sia di vigili del fuoco che di volontari A.I.B.. Gli specialisti del nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) del CNVVF hanno monitorato per tutta la giornata i versanti interessati e proseguiranno le attività durante la notte.

Aggiornamento ore 17

Catena d’acqua realizzata sui versanti interessati dalle fiamme sul monte Martica in questi giorni. La situazione è sotto controllo e al momento il vento non crea preoccupazione. Il presidio di operatori e volontari al campo base, presso il “Parco Airolo” di Ganna, rimarrà attivo tutta la notte e continuerà a monitorare la situazione.

Grande lavoro da terra da parte dei vigili del fuoco e delle squadre AIB nella giornata di oggi, sin dalla mattina, che hanno bonificato le aree che presentavano piccoli focolai o fumo. Domani mattina, in caso di necessità e in funzione del vento, gli operatori torneranno in Valganna per ulteriori verifiche e sopralluoghi.

Aggiornamento ore 16.30

– Varese (VA), località Campo dei Fiori. Superficie stimata percorsa dal fuoco a oggi: circa 400 ettari di bosco. Incendio completamente in bonifica. Personale presente nella giornata odierna: 50 persone delle squadre AIB (Anti Incendio Boschivo) e 12 VVF.

Aggiornamento ore 15.30

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso un avviso di elevata criticità (codice rosso) per rischio incendio boschivo, dalle ore 18 di oggi, martedì 8 gennaio, fino alle ore 8 di giovedì 10 gennaio.

Un flusso in quota dai quadranti settentrionali determinerà tra il pomeriggio e la sera di oggi 8 gennaio, su Alpi e Prealpi oltre 700 metri circa, venti da nord nordovest con intensità medie orarie mediamente comprese tra 20 e 35 km/h. Domani 9 gennaio, generale intensificazione della ventilazione (dai quadranti settentrionali in quota, dai quadranti occidentali nei bassi strati): fin dalle prime ore su Alpi e Prealpi, tra 700 e 1500 metri circa, attesi venti con velocità medie orarie mediamente comprese 30 e 70 km/h; su pianura e Appennino venti con velocità medie orarie mediamente comprese tra 10 e 30 km/h, con raffiche massime possibili tra 35 e 50 km/h. I venti potranno assumere anche carattere di Foehn, in particolare sui settori occidentali della regione. Venti in generale attenuazione nella serata di domani 9 gennaio.

PER APPROFONDIRE, CLICCARE QUI.

Aggiornamento ore 12.30

Incendio in Valganna, danneggiato profondamente il bosco. Al via monitoraggio delle sorgenti e le verifiche dell’ARPA Lombardia

Aggiornamento ore 10.30

Il campo base al “Parco Airolo” di Ganna è tornato completamente attivo all’alba, ma il lavoro degli operatori e dei volontari non si è fermato neanche nella notte. Nonostante le fiamme siano state spente, infatti, sono state monitorate e controllate tutte le aree boschive interessate dalle fiamme.

Gli specialisti vigili del fuoco del S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), inoltre, hanno operato tutta la notte monitorando l’area interessata dall’incendio mediante l’uso di droni. Si è svolto questa mattina alle ore 8, invece, il briefing al campo base di Ganna tra tutti gli enti interessati, non vi sono fronti attivi delle fiamme e proseguono le operazioni di bonifica.

I volontari A.I.B. stanno realizzando due linee tagliafuoco in caso di un’eventuale ripresa dell’incendio. Una linea da Brinzio a metà costa della montagna, la seconda dalla vetta sino a Ganna. Inoltre verrà realizzata una linea d’acqua tra Ganna e il Monte Martica a ulteriore difesa. In posto è presente un elicottero del servizio antincendio regionale.

Il personale T.A.S. Topografia Applicata al Soccorso dei vigili del fuoco sta mappando le aree interessate dall’incendio. (Foto da Squadra volontari antincendio e protezione civile Luino)

Dopo una notte tranquilla, la Valganna torna finalmente a respirare

La cronaca di ieri, lunedì 7 gennaio

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127