Valganna | 12 Gennaio 2019

Valganna, fiamme domate ancora una volta. Grande intervento di bonifica

È da giovedì scorso che le montagne della Valganna sono colpite dagli incendi. Massiccio l'intervento di Canadair, Erickson ed elicotteri regionali in mattinata

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Aggiornamento ore 17.20

Sono proseguite per tutta la giornata le operazioni di spegnimento dell’incendio sul monte Mondonico. I quattro mezzi aerei, un Canadair, un Erickson – S 64 della flotta aerea nazionale e i due elicotteri del servizio antincendio regionale, hanno “sganciato” complessivamente 263.000 litri di acqua sui fronti interessati.

Le squadre di terra hanno operato per bonificare le zone e creare linee tagliafuoco. Allo stato attuale non risultano più fronti attivi. Gli specialisti del T.A.S. (Topografia Applicata al Soccorso) stanno mappando le aree interessate dall’incendio, sono 44 gli ettari di sottobosco distrutti.

Questa notte resterà attivo il centro di coordinamento presso il “Parco Airolo” di Ganna con delle squadre di pronto intervento.

Aggiornamento ore 17.00

Prosegue il lavoro da terra dei vigili del fuoco, delle squadre antincendio boschive e di tutti i volontari presenti anche oggi sul territorio della Valganna, con l’obiettivo di arginare definitivamente le fiamme e domare l’incendio.

Dopo il lancio d’acqua dei Canadair e dell’Erickson, continuano le opere di bonifica sulle aree interessate, ma il rogo è sotto controllo. Il presidio, però, rimarrà attivo nelle prossime ore, anche durante la notte, sia sul monte Mondonico che nel campo base del Prato Airolo.

Aggiornamento ore 13.00

Le squadre antincendio boschive, coordinate dai D.O.S., stanno operando sui due fronti del monte Mondonico interessati dalla fiamme. Al momento non vi sono fronti attivi, ma prosegue ancora lo sgancio di acqua da parte di Canadair e dell’Erickson.

Aggiornamento ore 11.45

Proseguono le operazioni di spegnimento, i fronti sono sotto controllo, sulla zona sta operando un canadair e un Erickson della flotta aerea nazionale. Congiuntamente le squadre di terra stanno bonificando le zone interessate dalle fiamme.

Aggiornamento ore 10.30

Gli elicotteri regionali, a causa del fitto fumo presente sopra il lago di Ghirla e sul monte Mondonico, sono costretti a far rientro a terra, e ora si trovano fermi nel prato nei pressi del cimitero di Ganna. Nel frattempo, però, sta operando un Canadair con lanci d’acqua mirati ed è in arrivo l’elicottero Erickson.

Nelle aree boschive interessate dalle fiamme stanno intervenendo decine di vigili del fuoco e di uomini e donne delle squadre antincendio boschivo. Nella zona del monte Mondonico è stata installata una vasca idrica per agevolare le operazioni di spegnimento del rogo. (Foto di copertina Silvia Galantini)

Aggiornamento ore 9.40

Visto il perdurare degli incendi boschivi che interessano la pista ciclopedonale, la sindaca di Valganna Bruna Jardini ha ordinato la chiusura al traffico di cicli e persone della pista ciclopedonale in località Motto/Trelago fino alla revoca della stessa.

Aggiornamento ore 9.05

Le squadre hanno operato tutta la notte a protezione dell’abitato. Allo stato attuale risultano attivi due fronti, il più esteso verso Bedero e l’altro sulla sommità del Monte Mondonico.

Nelle ore notturne, i fronti delle fiamme sono stati monitorati dagli specialisti del nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) dei vigili del fuoco, che fornivano costantemente le informazioni alle squadre di terra.

In questo momento hanno iniziato le attività di spegnimento due elicotteri del servizio antincendio regionale.

Aggiornamento ore 8

Se le fiamme nella parte alta del monte Mondonico sono state placate, nella zona a valle, verso il lago di Ghirla, si sono estese vistosamente, arrivando ancora nei pressi della pista ciclabile. Grande lavoro per i vigili del fuoco e le squadre antincendio boschivo.

In vista dei lanci dai mezzi aerei, che si metteranno in azione nel più breve tempo possibile, è stata richiesta la disattivazione della linea dell’alta tensione nei pressi della zona interessata dall’incendio. Potrebbero quindi verificarsi alcuni disagi nelle abitazioni del territorio per la fornitura di energia elettrica.

Aggiornamento ore 6

Le fiamme, scaturitesi nuovamente intorno alle 19.15, nel bosco sopra il lago di Ghirla, si sono propagate per tutta la notte, mentre le squadre da terra dei vigili del fuoco e dell’antincendio boschivo hanno presidiato il territorio per scongiurare pericoli più gravi. Intorno alle 23 sono stati fatti evacuare una decina di cavalli dal maneggio “Il Frassino”, sito in via Trelago, non molto distante dalle fiamme.

Oltre a questo, però, a causa della difficoltà nell’avvicinarsi ad una zona così impervia, l’incendio, che ha interessato il crinale sul versante verso Bedero Valcuvia, è stato monitorato tutta la notte, ma le fiamme e il fumo erano visibili da chilometri, dal lago Maggiore al lago di Varese.

Gli specialisti dei vigili del fuoco del nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), mediante droni dotati di termocamera, hanno “sorvegliato” il fronte delle fiamme.

La ricostruzione della giornata di ieri

Dopo la chiusura delle operazioni sul monte Martica, nella giornata di giovedì, tutto sembrava finito per il meglio, con il pericolo lasciato alle spalle e con la conta dei danni, le indagini, e le responsabilità da accertare. Ma sin dall’alba, però, dopo lo smantellamento del campo base del Prato Airolo di Ganna, la situazione è precipitata ancora una volta: le fiamme che questa volta si sono impadronite del monte Mondonico e del bosco sopra il lago di Ghirla.

Ben 35 gli ettari di zona boschiva andati distrutti, con i Canadair e gli elicotteri regionali che hanno sganciato migliaia e migliaia di litri d’acqua, prima per spegnere e poi per bonificare il terreno, insieme agli operatori da terra. Intorno alle 12.30, però, l’incendio era sotto controllo, senza alcun fronte attivo. Nel pomeriggio sono state effettuate tutte le operazioni di bonifica necessarie, fino al nuovo fronte attivo.

La cronaca di ieri, venerdì 11 gennaio

La cronaca di giovedì 10 gennaio

La cronaca di mercoledì 9 gennaio

La cronaca di martedì 8 gennaio

Dopo una notte tranquilla, la Valganna torna finalmente a respirare

La cronaca di lunedì 7 gennaio

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127