Luino | 6 Marzo 2020

Elezioni amministrative a Luino, spuntano candidati sindaci outsider nel centrodestra?

Rinviato ancora l'incontro del tavolo territoriale che si sarebbe dovuto tenere ieri. Mentre la Lega va avanti con Casali, FdI e Forza Italia si guardano intorno

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Con lo spauracchio Coronavirus, che ieri ha fatto slittare il referendum sul taglio dei parlamentari a data da destinarsi, anche le elezioni amministrative, in programma per la prossima primavera, potrebbero avere ripercussioni. Al momento, però, si attendono comunicazioni istituzionali in merito, anche a Luino, uno dei paesi dell’alto Varesotto che, insieme a Laveno Mombello e Gemonio, è chiamato al voto.

Nel frattempo gli amministratori locali stanno lavorando per creare squadre in grado di presentarsi alle urne anche se, soprattutto nel centrodestra, la situazione sembra tutto tranne che delineata. Il punto cruciale, infatti, come già detto a più riprese, è che se la Lega va avanti con il candidato sindaco che ha designato, vale a dire Alessandro Casali, attuale vice di Andrea Pellicini, dall’altra parte Fratelli d’Italia e Forza Italia sembrano non mollare la presa, e cercano un loro uomo da proporre al “Carroccio”.

Pare evidente che il partito di Matteo Salvini, anche a livello locale, al momento, non abbia alcuna intenzione di scendere a compromessi, forte del consenso a livello nazionale, e che continui a puntare forte proprio su Casali. Andrea Pellicini e Giuseppe Taldone, uno coordinatore provinciale di FdI e l’altro vice-coordinatore provinciale di Forza Italia, insieme ad altre figure civiche, stanno lavorando per designare un possibile candidato da proporre ai leghisti, dopo aver ricevuto il rifiuto da parte di un illustre medico luinese.

Non si tratta del capogruppo di minoranza Franco Compagnoni che, pare, a sua volta, si stia muovendo con altri amministratori per costituire una lista da presentare e che possa aggregare figure civiche e territoriali. Tutto è in divenire e oltre alle conferme di tre liste vicine ad Alessandro FranzettiGiorgio Ferri (Pd) e Adriano Giannini, non vi sono certezze di alcun tipo, se non quella che il Movimento 5 Stelle, nel caso in cui parteciperà alle amministrative, lo farà attraverso una lista civica e non con il simbolo ufficiale dei pentastellati.

Ci sarà da capire, ora, alcune fondamentali questioni: in primo luogo quali sono i motivi che stanno portando il centrodestra, Pellicini e Taldone su tutti, a tentennare nella decisione di appoggiare il candidato sindaco leghista, nonché attuale componente di maggioranza e vicesindaco, Alessandro Casali, ed in secondo luogo, come mai, a tre mesi di distanza dalla presunta data delle elezioni, gli altri partiti non abbiano ancora espresso il loro o i loro candidati.

Che siano in serbo sorprese e possibili outsider che verranno tirati fuori dal cilindro a tempo debito?

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127