Luino | 16 Marzo 2019

Luino, il comune fa sua e modifica la mozione Agostinelli sui parchi giochi alle elementari

Passa in consiglio la mozione di Agostinelli sui parchi giochi, ma cambia forma su richiesta della maggioranza. Pellicini: "Sarà la scuola a decidere le priorità"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un incontro tra amministrazione e dirigenti scolastici dell’Istituto comprensivo “Bernardino Luini”, da calendarizzare entro la fine di marzo, servirà a stabilire l’entità di un investimento, da parte del comune, sulla riqualifica delle aree esterne ai plessi delle elementari di Creva, Voldomino e del centro cittadino.

Questo il verdetto emesso giovedì sera a Palazzo Serbelloni nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale, che ha visto tra i tanti temi all’ordine del giorno anche una mozione firmata dal consigliere di minoranza Pietro Agostinelli, dedicata proprio allo stato degli spazi di gioco esterni alle scuole (tutte tranne quelli della struttura delle Motte, già sostituiti nell’aprile del 2017, come ha ricordato anche la consigliera Enrica Nogara in fase di dibattito).

Per Agostinelli, che sulla necessità di fornire a tutte le scuole luinesi le medesime strutture, in ottimo stato, sicure e inclusive, si è trattato però di una vittoria a metà. Dagli scranni dell’aula consiliare, infatti, la sua mozione è passata con il voto unanime della maggioranza ma in forma emendata, in virtù di una richiesta del consigliere Alberto Baldioli che ha sostanzialmente ribaltato il contenuto della proposta. Il promotore e gli altri consiglieri di minoranza erano d’accordo ad integrare la mozione, ma non a eliminare i punti cardine proposti da Agostinelli, come invece deciso, e per questa ragione si sono astenuti dal voto.

Il comune si confronterà con la dirigente scolastica, con il presidente del consiglio di istituto e con l’insegnante fiduciaria, ma per capire quali sono allo stato attuale le reali priorità per gli spazi che sorgono all’esterno delle aule. “La maggioranza condivide la mozione – ha spiegato il sindaco Andrea Pellicini – ma attraverso l’incontro, che verrà convocato entro i prossimi quindici giorni, vuole assicurarsi che i fondi da stanziare in favore della scuola vengano riservati ad aspetti che la scuola stessa ritiene meritevoli di maggiore attenzione”.

Questi aspetti, in altre parole, potrebbero coincidere con il desiderio che Agostinelli manifesta ormai da diversi mesi (e che sotto Natale il consigliere avrebbe voluto tradurre in un dono per gli alunni della città lacustre, una richiesta poi caduta nel vuoto), ma non è scontato che le cose vadano in tale direzione.

Oltre al consigliere di minoranza (il suo ultimo appello sul tema, proprio in funzione del consiglio di giovedì, risale a pochi giorni fa), lo scorso anno anche i luinesi del Movimento Cinque Stelle si erano attivati, rivolgendosi al primo cittadino, per rendere nota la possibilità di aderire ad un bando regionale, a fondo perso, per la costruzione o l’adattamento nei comuni lombardi di parchi giochi inclusivi, vale a dire senza barriere architettoniche e dunque accessibili anche per bambini con disabilità.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127