Valganna | 4 Gennaio 2019

Incendio in Valganna, si fermano canadair ed elicotteri. Domani preoccupa il vento

Monitoraggio e presidio notturno nei punti critici grazie a vigili del fuoco, Protezione Civile, 118 e carabinieri. Domattina alle ore 7.30 riprenderanno le operazioni

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(AGGIORNAMENTO ORE 21)

Ad oltre 24 ore di distanza dalle prime segnalazioni, non si placano le fiamme sul monte Martica e sul versante montagnoso verso la Valganna. Grande impegno, sin dall’alba di oggi, da parte dei vigili del fuoco e dagli operatori dell’A.I.B., squadre boschive antincendio, e degli uomini della Protezione Civile delle Comunità Montane, coadiuvati dalla sala operativa, posta davanti all’agriturismo San Gemolo, lungo la strada statale 233, dove intorno alle 10 è arrivato anche il Governatore di Regione Lombardia, Attilio Fontana, insieme al consigliere regionale Giacomo Cosentino, per verificare di persona la situazione, e nel pomeriggio ha effettuato un sopralluogo anche il Sottosegretario di Stato per l’Interno, con delega ai vigili del fuoco, il Senatore Stefano Candiani.

Oltre dieci automezzi, 150 uomini circa, tra cui trenta vigili del fuoco, due Canadair della flotta aerea nazionale e, congiuntamente, due elicotteri del servizio antincendio regionale, non sono ancora bastati per domare l’incendio che, stando a quanto evidenziato dal passaggio dei droni, vede ancora due fronti attivi, di tre e due chilometri, in direzione nord-est e sud-est (zona Alpe Cuseglio).  Congiuntamente erano presenti i vari enti e gruppi di volontari del Parco Campo dei Fiori, della Comunità Montana Valli del Verbano e di quella del Piambello, della Provincia di Varese, del Parco del Ticino e della Croce Rossa Italiana.

Sull’evento hanno operato anche gli specialisti del nucleo S.A.R.P. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) del corpo nazionale dei vigili del fuoco: il loro impiego è stato di vitale importanza al fine di fornire immagini e rilievi GPS sull’avanzare delle fiamme. I droni dotati anche di termocamere opereranno tutta la notte, monitorando costantemente l’avanzare dell’incendio. Allo stato attuale l’area interessata dal rogo risultata essere di circa 140 ettari .

Per tutta la giornata e fino alle effemeridi hanno operato due canadair della flotta aerea nazionale e provenienti rispettivamente da Genova e Pisa, due elicotteri del servizio antincendio regionale, un elicottero Erickson (Sikorsky S-64) e un elicottero A109 del reparto volo VVF Lombardia “DRAGO 82” con fini di monitoraggio. La sommatoria dei lanci effettuati dai Canadair sono risultati essere di 89, 50 quelli degli elicotteri della Regione e 9 quelli dell’ERICKSON.

Con il sopraggiungere del buio, sono stati sospesi i lanci d’acqua nelle zone colpite dal fuoco, ma sono in corso verifiche, per analizzare le riprese delle fiamme dal drone dei vigili del fuoco, e riunioni, per capire come organizzarsi e gestire la notte. Se nella zona dell’Alpe Cuseglio vi sarà un presidio dei vigili del fuoco con due modulari e cinque unità, a San Gemolo, invece, presso la sala operativa allestita, ci saranno gli operatori della Croce Rossa di Varese e i volontari della Protezione Civile per il monitoraggio. Oltre a questo, poi, è garantito il passaggio dei Carabinieri per tutta la notte, ad ulteriore tutela del territorio.

Diverse squadre di uomini del territorio, eccezion fatta per gli operatori rimasti in loco, sono rientrate a casa per riposarsi un po’ e provare a recuperare le energie in vista di domani. È necessario il contributo di tutti per domare definitivamente le fiamme, che hanno già bruciato oltre 100 ettari di bosco (secondo il consigliere M5S Roberto Cenci “i danni sono incalcolabili”).

Anche per la giornata di domani, infine, sono già stati richiesti i medesimi elicotteri e canadair. È fondamentale fare più lanci d’acqua possibile dalle 7.30, momento in cui riprenderanno le operazioni, alle 12-12.30, orario in cui le previsioni meteo indicano come probabile il ritorno del vento, per poi lasciare spazio e concentrarsi nel lavoro di spegnimento e bonifica con le squadre da terra.

Incendio in Valganna, si fermano canadair ed elicotteri. Domani preoccupa il vento

+++ AGGIORMENTO ORE 21 +++Ben 89 i lanci dai Canadair, 59 quelli dagli elicotteri. Due i fronti ancora attivi, per un totale di 5 km. Domani proseguiranno le operazioni. Ecco il video dall'elicottero dei vigili del fuoco. Cliccare qui per leggere articolo e per le foto ---> http://bit.ly/2QozChE

Posted by LuinoNotizie on Friday, 4 January 2019
-->
"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127