Luino | 6 Febbraio 2020

Luino, “Alternativa Popolare” attacca il centrodestra: “Solo poltrone, dove sono i programmi?”

Adriano Giannini, in rappresentanza di una delle liste civiche che si sta costituendo, lancia un appello per parlare dei bisogni del paese lacustre

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La campagna elettorale che porterà alle amministrative di Luino è ormai entrata nel vivo e in questi giorni il centrodestra, soprattutto la Lega, sta dettando la sua linea politica nella quale ha indicato come candidato sindaco Alessandro Casali e come capodelegazione del tavolo territoriale Davide Cataldo, il quale ieri ha lanciato la palla agli altri partiti, bloccando i personalismi e proponendo i punti cardini del programma per continuare il rilancio del paese lacustre.

Oggi, a distanza di alcuni giorni dalla prima uscita, torna ad intervenire Adriano Giannini, che sta lavorando per completare la squadra di un gruppo civico, “Alternativa Popolare”, che probabilmente porterà alla nascita di una lista nelle prossime settimane e ad indicare il candidato sindaco.

“Sto sentendo parlare tutti gli amministratori e politici di lungo corso, dal partito di Andrea Pellicini alla Lega di Alessandro Casali e di Davide Cataldo, così come le parole del dottore luinese Franco Compagnoni, su Prealpina, che vorrebbe un centrodestra unito – commenta Adriano Giannini -. Ancora, però, non ho sentito parlare di programmi e di cosa ha bisogno Luino, e mi sembra che questa gente stia pensando solo a chi sarà designato ad essere candidato sindaco e se e quali poltrone libere ci sono da occupare”.

“Ho fatto una telefonata a tutti questi personaggi – continua Giannini -, per provare ad organizzarci e metterci intorno ad un tavolo. Le mie intenzioni erano quelle di cercare di unire le forze. Purtroppo mi è stato risposto che il centrodestra dovrà essere unito. Finora, però, ho sentito solo che Casali sarà candidato sindaco e che il centrodestra si dovrà adeguare”.

Il nostro è un progetto serio e nelle prossime settimane comunicheremo tutti i candidati consiglieri. Al momento non c’è il candidato sindaco, ma non è importante questo ruolo, nonostante abbia già ricevuto molti attestati di stima. Ad essere importante è la squadra, il primo cittadino è solo coordinatore di questo progetto”, conclude Giannini.

In ogni caso, dopo le uscite degli ultimi giorni, sia della Lega che di Lombardia Ideale, che si sono aggiunte ai vari annunci di liste civiche, supportate da Alessandro FranzettiAdriano Giannini e Giorgio Ferri, la situazione è in continuo fermento e nessuno, al momento, sta escludendo qualche sorpresa direttamente dall’attuale giunta comunale. Saranno solo voci o vedremo la costituzione di una seconda lista, magari con un candidato civico?

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127