EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 13 Luglio 2021

Lavena Ponte Tresa, operazione “Vista Lago”: dopo l’estate il verdetto sui rinvii a giudizio

Il caso dei presunti abusi edilizi, emerso da un'inchiesta del 2017, coinvolge tra gli altri il sindaco Mastromarino, il suo predecessore e alcuni tecnici del Comune

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Verrà chiarito all’inizio di ottobre il destino processuale della cosiddetta “operazione vista lago“, condotta nell’estate del 2017 dalla Guardia di Finanza di Luino, indagine da cui è scaturita successivamente la richiesta della Procura di Varese di rinviare a giudizio tredici persone, con accuse che vanno dall’abuso di ufficio a quello edilizio, in rapporto al sequestro di diciassette immobili situati sul territorio comunale di Lavena Ponte Tresa e del valore di oltre quattro milioni di euro.

Per la costruzione di un condominio – presente nell’elenco degli immobili attorno ai quali si è concentrata l’inchiesta – la Procura ha chiesto il processo anche per l’ex sindaco del paese lacustre, Pietro Roncoroni (difeso dall’avvocato Gianluca Vissi), e per l’attuale primo cittadino, Massimo Mastromarino, che all’epoca dei primi sviluppi – oggetto di dibattiti e di divergenze in consiglio comunale – sedeva tra i banchi della minoranza.

Una parte dell’accusa riguarda l’autorizzazione del Comune finalizzata a concedere al committente dei lavori (difeso dall’avvocato Corrado Viazzo) una variazione volumetrica della struttura – approvata da alcuni tecnici del municipio che figurano a loro volta nella lista delle richieste di rinvio a giudizio – che avrebbe creato un ingiusto vantaggio al committente e, allo stesso tempo, disagi ai condomini per via del mancato rispetto delle norme igienico sanitarie e di una classificazione energetica sovrastimata. Il tutto per favorire la costruzione di nuovi appartamenti e negozi all’interno dell’area.

L’udienza preliminare – che già nei mesi scorsi era slittata a causa di uno sciopero – è stata ulteriormente rinviata, durante la giornata di oggi, per impedimenti procedurali. Il verdetto sul rinvio a giudizio arriverà il prossimo 5 ottobre.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127