Luino | 17 Ottobre 2019

Luino, lavori sul ponte della ferrovia: probabile chiusura della strada fino a Natale

L'intervento dell'azienda incaricata da RFI inizieranno a fine mese. Avviato confronto con il Comune di Germignaga per limitare i disagi alla circolazione stradale

Luino, si staccano ancora calcinacci dal ponte della ferrovia: un'auto danneggiata

Ad oltre un anno e mezzo dalle prime segnalazioni, nel gennaio 2018, e dopo diversi interventi di manutenzione straordinaria, avvenuti anche a seguito di un’auto danneggiata nello scorso marzo, per la caduta di calcinacci dal ponte, negli scorsi giorni RFI ha comunicato a Palazzo Serbelloni il lavoro da effettuare sul ponte ferroviario che attraversa viale Dante, sulla Strada statale 394 tra Luino e Germignaga.

Il cantiere, al 99% dei casi, aprirà i battenti il prossimo 28 ottobre e durerà per quasi due mesi: si tratta di 45 giorni effettivi di intervento che in totale porteranno l’arteria stradale fondamentale per l’ingresso e l’uscita dal paese lacustre, nei pressi della rotonda Ratti, a rimanere chiusa fino al 21 dicembre circa.

Per questa ragione, nella giornata di ieri il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, venuto a conoscenza della chiusura integrale della strada statale solo ad inizio settimana, ha scritto al Prefetto di Varese, Enrico Ricci, per comunicargli tutta la sua preoccupazione, in vista anche dell’avvio dei lavori imminenti da parte di Anas, oggi, lungo i quattro viadotti a Colmegna, con un cantiere che durerà per 400 giorni e ha causato non poche polemiche e allarmi dal versante elvetico.

“Ieri mattina – commenta Andrea Pellicini -, in concomitanza con l’inizio dei lavori tra Luino e Maccagno, ma anche dopo il caos avvenuto durante le asfaltature di qualche settimana fa, ho scritto al Prefetto di Varese, per informarlo della situazione dei problemi che ci saranno a breve lungo le strade luinesi. Oltre al cantiere sui viadotti verso Zenna, con il senso unico alternato e le limitazioni al traffico a mezzi non superiori le 7,5 tonnellate, RFI ci ha comunicato che da fine mese dovrà ristrutturare completamente il ponte ferroviario di viale Dante e sarà necessario chiudere un tratto cruciale di 394“.

Oltre a questa criticità che si verificherà sul territorio, il primo cittadino luinese ha scritto al Prefetto per il degrado presente in stazione a Luino, dopo il nubifragio avvenuto martedì pomeriggio, che ha causato l’allagamento della sala doganale, mentre per ovviare ai disagi sulla SS394 verso Zenna, Pellicini ha richiesto a gran voce di implementare il servizio dei convogli passeggeri verso il Canton Ticino, che permetterebbe ai frontalieri di spostarsi più facilmente verso il loro posto di lavoro in Svizzera.

“Mi sono affidato alle mani del Prefetto – ha concluso Pellicini -, valuterà lui se disporre la convocazione di un incontro con RFI e TreNord per valutare la situazione del ponte, e le criticità che ne conseguiranno, e per affrontare la questione dei treni verso il Canton Ticino e le condizioni della stazione. Dobbiamo dare risposte ai cittadini, e limitare al minimo i disagi“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127