Luino | 5 Marzo 2019

Luino, si staccano ancora calcinacci dal ponte della ferrovia: un’auto danneggiata

L'assessora Miglio: "RFI garantisce la contrattualizzazione dell’opera, è urgentissimo intervenire per tutelare i cittadini, abbiamo chiesto di sollecitare la ditta"

Luino, si staccano ancora calcinacci dal ponte della ferrovia: un'auto danneggiata
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Non c’è pace per la linea ferroviaria Luino-Gallarate e negli scorsi giorni a tornare oggetto del dibattito nel paese lacustre è stato il ponte in viale Dante che sovrasta l’arteria che conduce dalla rotatoria Ratti alla SS394 in direzione Germignaga. Il degrado dell’intonaco era stato denunciato già tempo fa, nel gennaio 2018, quando alcuni cittadini avevano segnalato la caduta di calcinacci sulla carreggiata, evidenziando ad occhio nudo la presenza di diverse crepe sulla struttura.

Oggi la situazione non è cambiata, anzi ha creato non poco spavento ad un automobilista che nel weekend scorso, percorrendo la strada in macchina, ha sentito un botto sulla carrozzeria passando sotto il ponte. Fermandosi poco dopo, ha notato come un pezzo di intonaco ha colpito la sua automobile danneggiandola. Il cittadino potrà chiedere il risarcimento dei danni, eventualmente, al responsabile della struttura, RFI.

“Abbiamo chiesto a RFI un intervento sul ponte a marzo 2018 – spiega l’assessora ai Trasporti Alessandra Miglio -, così è stato inserito nelle opere sulla linea ferroviaria e nelle stazioni; nel frattempo è stata eseguita una messa in sicurezza urgente dell’intonaco deteriorato, che evidentemente non è sufficiente a garantire la tenuta dello stesso in caso di sollecitazione per il passaggio dei treni”.

“RFI, da noi contattata, mi garantisce l’avvenuta contrattualizzazione dell’intervento con la ditta che ha in appalto i lavori sulla linea, a questo punto è urgentissimo intervenire per tutelare i cittadini, abbiamo chiesto di conseguenza un sollecito nei confronti della suddetta ditta”, conclude l’assessora Miglio.

I tempi della burocrazia e dei lavori previsti da oltre un anno ancora non hanno risolto le criticità; nel frattempo fortunatamente l’intonaco caduto non ha colpito il vetro dell’automobile o un pedone, mentre si possono scorgere ancora alcuni dispositivi di plastica o plexiglass, come l’anno scorso, e una decina di cunei di legno inseriti in alcune fessure della muratura.

Nonostante le parole dell’assessora, almeno per il momento, non è stata emessa alcuna ordinanza, con l’auspicio che chi di dovere possa intervenire nel più breve tempo possibile e scongiurare qualsiasi pericolo.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127