Luino | 10 Ottobre 2019

Lavori tra Luino e Maccagno: ecco i dettagli dei cantieri, lunghi centinaia di metri

I lavori per la riqualifica dei viadotti partiranno giovedì prossimo dall'esterno della galleria di Colmegna sud. L'ultima area, la quarta, arriverà alle porte di Luino

Una struttura di sostegno su un tratto di strada verso Colmegna, il sindaco scrive ad Anas

Dopo due incontri pubblici, il primo a Maccagno e il più recente a Luino, solo due giorni fa, entrambi dedicati alle modalità logistiche con cui affrontare i disagi che saranno provocati dai lavori lungo la SS394, tra Luino e Colmegna, il quadro della situazione attorno al complesso intervento di Anas sui viadotti della Statale, ormai prossimo alla partenza, appare definito.

Amministratori, responsabili di Anas e rappresentanti delle attività produttive e commerciali, hanno avuto modo di confrontarsi su scenari possibili, situazioni al limite e deroghe per gli spostamenti quotidiani, concesse ai mezzi fino a venti tonnellate di peso.

Si avvicina nel frattempo il giorno di apertura della prima area cantiere, lunga 600 metri, che verrà attivata giovedì prossimo, 17 ottobre, nei pressi del primo viadotto (quello segnalato da alcuni cittadini nell’estate del 2017, per la comparsa di una seconda impalcatura di sostegno oltre quella già presente), all’esterno della galleria di Colmegna sud, che per ben quattordici settimane sarà interessata – per ragioni di sicurezza – da un senso unico alternato, nonostante non siano previsti lavori all’interno del tunnel.

Sempre per motivi strettamente connessi all’incolumità di operatori ed automobilisti, infatti, ogni area di lavoro occuperà uno spazio “extra” di cento metri (cinquanta per direzione), oltre la superficie lungo la quale saranno effettivamente impiegati gli addetti con i rispettivi mezzi.

Il secondo cantiere (della lunghezza di 250 metri) avrà durata complessiva di tredici settimane e verrà allestito subito dopo il primo, in direzione Luino, tra il chilometro 37+830 e 37+975. Più distante il terzo cantiere (250 metri, sei settimane di attività), che procedendo da Colmegna verso Luino, sorgerà esattamente dopo il secondo spiazzo presente all’esterno della corsia di destra, tra il chilometro 37+500 e il chilometro 37+382. Il quarto ed ultimo cantiere  (350 metri, durata diciannove settimane) verrà allestito, seguendo lo schema sopracitato, subito dopo il terzo spiazzo, tra il chilometro 37+312 e il chilometro 37+075, praticamente all’ingresso di Luino.

Il progetto di manutenzione consiste, in particolare, nella demolizione e completa ricostruzione della soletta esistente tramite calcestruzzo ad alta resistenza, il rinforzo degli impalcati con strutture in fibra di carbonio e il ripristino delle superfici di rivestimento delle pile e delle fondazioni. Tali interventi consentiranno di recuperare la piena funzionalità dei quattro viadotti e di eliminare l’attuale limite di peso di 32 tonnellate estendendo il transito a tutte le categorie di veicoli, compresi i trasporti eccezionali.

Per quanto concerne la viabilità, oltre alla conferma delle deroghe per i mezzi, Alberto Baldioli, consigliere di maggioranza con delega alle frazioni a Luino, aveva proposto nei giorni scorsi l’idea di agevolare la circolazione mattutina verso il Ticino, a senso unico da Luino, attraverso la Strada statale che costeggia il lago, deviando viceversa il traffico proveniente da Maccagno/Colmegna verso Luino, lungo la diramazione che attraversa Dumenza.

Una proposta non realizzabile per diversi motivi, tra cui quello inerente le limitazioni al transito di veicoli oltre le 3,5 tonnellate, senza dimenticare che la conformità della carreggiata non permette un passaggio intenso di mezzi con la circolazione a doppio senso, mentre gli abitanti del borgo di Colmegna, ottocento circa, sarebbero costretti a raggiungere Luino da Dumenza, possibilità assolutamente scartata dagli addetti ai lavori.

Difficile sarà, infine, durante i 400 giorni di lavori e cantieri, la possibilità che venga approvato l’aumento delle corse sulla linea ferroviaria e lungo il servizio di navigazione.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127