Lavena Ponte Tresa | 3 Luglio 2019

Lavena Ponte Tresa, la “Festa italo-svizzera”: nel weekend notte dei saldi, street food e musica

Presentato in mattinata il calendario degli appuntamenti promossi dall'amministrazione. Mastromarino: "Formula vincente con risvolti su turismo e commercianti"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Grazie al turismo, all’intrattenimento e alle attività commerciali si rafforza il legame tra Lavena Ponte Tresa e il quasi omonimo comune di Ponte Tresa, sul versante ticinese, che si concretizza nella ventiseiesima edizione della Festa italo-svizzera, la cui prima tappa sarà protagonista, in riva al lago, a partire da questo weekend.

L’attesissima manifestazione (qui i dettagli) è però soltanto il primo dei numerosi eventi che compongono il calendario per la stagione estiva della città lacustre, presentato questa mattina presso l’Antica Rimessa dei Tram di viale Ungheria – cuore pulsante della vita culturale del paese – dal sindaco Massimo Mastromarino e dall’assessore alla Promozione turistica Valentina Boniotto, accompagnati dal primo cittadino di Ponte Tresa, Daniel Buser, e dai rappresentanti di Ascom, immancabili partner nella realizzazione di iniziative di successo: il presidente di Ascom Luino, Franco Vitella, insieme al direttore Luca Maria Gobbato e al vice Stefano Meloro, e il presidente di Ascom Lavena Ponte Tresa, Luciana Montini.

E’ immenso lo sforzo compiuto ogni anno per mettere insieme questi eventi, assolutamente di richiamo per tutto il nostro territorio – ha esordito il sindaco Mastromarino -. La Festa italo-svizzera nello specifico (in programma questo weekend e poi ancora il prossimo, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, ndr), rappresenta una formula vincente con dei risvolti concreti e importanti anche a livello commerciale. Ringrazio quindi tutte le associazioni, gli enti e gli sponsor, e più in generale tutte le persone che gravitano attorno all’organizzazione della festa. Siamo certi che riusciremo a dare soddisfazione a cittadini e turisti. Troveranno veramente qualcosa di bello“.

Il grande cartellone della Festa italo-svizzera, voluta ancora una volta dai due paesi che condividono un contesto e un panorama da cartolina, comprende musica dal vivo, stand gastronomici con i “camion del gusto” dello street food, fuochi d’artificio, esposizioni, shopping notturno e altro ancora, ma soprattutto porta con sé una lunga storia che col tempo si è fatta tradizione, come ricordato dalla presidente Luciana Montini. “Prosegue un percorso iniziato tanti anni fa con la prima “Sagra d’autunno italo-svizzera. Negli anni tanti aspetti sono cambiati ma è rimasta immutata la sua natura transfrontaliera, segno di affratellamento tra Italia e Svizzera, così come la volontà di promuovere il territorio e le sue bellezze, incentivando turismo e commercio”.

Per il sindaco Daniel Buser l’edizione 2019 assume poi un significato speciale, in quanto potrebbe essere l’ultima prima di un grande cambiamento, in termini amministrativi e politici, connesso agli avvicendamenti relativi alla fusione dei comuni al confine (Ponte Tresa, Monteggio e Croglio): “Spero che una volta concluso l’iter, il nuovo ente possa aiutare a potenziare anche la collaborazione per questa festa“.

Ma l’intesa tra i due paesi non è circoscritta soltanto al piano ludico. C’è per esempio la cosiddetta “notte dei saldi” che, come ha sottolineato l’assessore Boniotto, “è motivo di promozione per le nostre attività, e ha già dato ottimi riscontri, anche in termini di immagine, nell’edizione dello scorso anno”. E c’è poi un altro aspetto, forse poco considerato quanto si parla di intrattenimento e di eventi tra Alto Varesotto e Ticino, ma assolutamente di primo piano. “Dall’unire le forze in nome del divertimento nascono anche altre forme fondamentali di collaborazione – ha ricordato il presidente Franco Vitella – come quella tra Polizia di frontiera e Polizia locale che riguarda il campo della sicurezza, e che abbiamo già visto all’opera la scorsa settimana in occasione dei fuochi luinesi”.

Il messaggio finale, lasciato da chi lavora quotidianamente a contatto con le attività locali attraverso  l’Associazione Commercianti, e di non porsi mai limiti nella promozione di un territorio così affascinante come quello lacustre. E l’esempio virtuoso portato dalle due amministrazioni al confine va esattamente in questa direzione.

Di seguito il calendario completo di tutte le altre manifestazioni realizzate dal comune in collaborazione con la Pro Loco, mentre proprio dai locali di viale Ungheria, che hanno ospitato la presentazione della Festa italo-svizzera, partirà da venerdì (inaugurazione ore 18) la nuova edizione della suggestiva mostra “Fotografia costruttiva” con mattoncini Lego in still-life (oggetti inanimati su superfici artificiali o naturali), recentemente premiata con un riconoscimento ufficiale della nota azienda dei mattoncini danese e attorno alla quale, grazie alla passione del curatore Alessio Varisco, si è sviluppata una vera comunità di appassionati.

Per tutti gli aggiornamenti sugli eventi estivi, e per le comunicazioni di servizio che verranno progressivamente rese note – tra cui l’organizzazione di apposite aree parcheggio per accogliere tutti i partecipanti alle feste in luoghi centrali e strategici – consultare il gruppo Facebook dedicato al paese e il sito di Ascom.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127