Porto Valtravaglia | 20 Maggio 2019

Porto Valtravaglia, lettera aperta ai cittadini: Giacobazzi racconta la sua amministrazione

Nel messaggio, che riportiamo in forma integrale, i ringraziamenti ai cittadini e gli obiettivi centrati negli ultimi cinque anni. "Un grande onore fare il sindaco qui"

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Care concittadine, cari concittadini, il treno dell’amministrazione comunale partito nel maggio del 2014 sta per giungere al capolinea”.

Inizia così la lettera firmata Adriano Giacobazzi, sindaco uscente di Porto Valtravaglia, che dopo la decisione di non ricandidarsi alla guida del paese, in vista delle amministrative di domenica, tratteggia il bilancio della legislatura in scadenza, sottolineando inoltre il valore dell’esperienza dal punto di vista umano, gli errori, le conquiste e le promesse mantenute.

La sfida alle urne, come raccontato nelle scorse settimane, sarà a due: da una parte il consigliere di maggioranza Ermes Colombaroli, alla guida della lista “passione – sogno – realtà”, e dall’altra Roberto Sculati, vice sindaco di Brezzo di Bedero e assessore di Comunità Montana Valli del Verbano, con “Guardiamo Avanti”.

Quello riportato di seguito è il testo integrale della lettera di Giacobazzi dedicata alla comunità di Porto Valtravaglia.

Ho condiviso con voi momenti difficili e momenti esaltanti, gioie e dolori, momenti di socialità e di solitudine. Ho perduto amici e incontrato tante persone perbene. Nel salutare tutti voglio ringraziarvi per il grande onore che mi avete fatto con l’elezione a sindaco.

Ho cercato di interpretare questo ruolo mettendomi, pur con tutti i miei limiti, al servizio della comunità, convinto che più delle parole valga l’esempio, mi sono sempre attenuto al rispetto di quelle regole che anche l’ultimo dei cittadini è chiamato a seguire.

E’ un diritto criticare l’operato di un sindaco; egli ha sempre pochi meriti e tante colpe, e una di queste è stata certamente quella di non aver tenuto informata la cittadinanza su quanto si stava facendo. E’ pur vero che di cose ne sono state fatte, anche se fin dall’inizio un ufficio Tecnico, in parte scoperto e in parte privo delle necessarie competenze, ci ha complicato il cammino. Nonostante ciò e nonostante l’ostilità di una parte della mia stessa maggioranza, che oggi si ripresenta alle elezioni con altro candidato, sono andato avanti ed elenco alcune delle cose fatte.

Scuole elementari: accatastamento scuola del Brighirolo, sostituzione veneziane finestre, ampliamento sala mensa, tinteggiatura, installazione porte, sostituzione pannelli soffitto.

Arredo urbano: riqualificazione molo (sotto parco Hermitage) arredato con sedute in materiale resinoso resistente a gelo ed onde, recupero fontana del Persico in piazza Imbarcadero, acquisto cabine-lago ed avvio servizio bagnini in spiaggia, sostituzioni staccionate passeggiata foce Muceno e prato Punta Molino, acquisto e posa sul territorio di nuove panchine realizzate in materiale riciclato, esente da manutenzione, e di nuovi cestini porta rifiuti. Ricostruzione di tutte le pensiline di attesa scuolabus, rifacimento parchi gioco di Porto, Muceno e Musadino, potatura platani sul lungolago.

Pulizia torrenti: pulizia, livellamento alveo e rifacimento briglie del torrente Ronè; pulizia del tratto di torrente Comada.

Viabilità e illuminazione pubblica: demolizione circolo fatiscente in via Castello e realizzazione di un nuovo parcheggio per i residenti; asfaltature, interventi per la sistemazione, asfaltatura e riapertura di via Pescaglio; realizzazione sulla provinciale 69, di un marciapiede di collegamento tra la passerella pedonale sul Ronè e le ultime case verso Castelveccana; prevista dotazione delle colonnine metano e nuova illuminazione; sostituzione passerella pedonale su Ronè; allargamento passaggio pedonale sul punto di Punta Molino; adeguamento impianto di illuminazione a led in via Repubblica.

Acquedotto e fognatura: installazione casetta dell’acqua presso il parcheggio della scuola al Brighirolo; interventi per potabilità dell’acqua con messa in funzione di due nuove pompe al serbatoio del Brighirolo e di una terza sommersa nei pozzi Tognoli; manutenzione straordinaria fognatura ed acquedotto; sistemazione fognature valleggio Roccolo; pulizia fognatura sul lungolago; intervento di pulizia nel vascone di raccolta liquami sotto l’insediamento turistico di Ligurno; messa in opera di due pompe per lo smaltimento degli stessi; sottoscrizione convenzione con società Alfa per la gestione dell’acquedotto; intervento sul depuratore Trigo da parte di Alfa srl; stanziamento di 180mila euro per la sistemazione della rete fognaria in via Muceno da parte della società Alfa.

Interventi sul patrimonio: rifacimento facciata del palazzo municipale; acquisto di nuovi arredi per la sala consiliare; approvazione definitiva del Piano di Governo del Territorio; lavori di adeguamento normative Vigili del Fuoco per principali edifici pubblici; posa di un nuovo tetto sullo stabile pro loco con eliminazione dei pannelli di eternit; rifacimento assito e copertura palazzo comunale con sostituzione tegole marsigliesi; acquisto di due nuovi motocarri per operai e di un’auto nuova per la Polizia locale; adeguamento sistema informatico comunale; attivazione wi-fi gratuito in piazza; attivazione app ‘My Porto Valtravaglia’ per comunicare direttamente con i cittadini; attivazione sportello online per presentazione pratiche edilizie e semplici istanze; progettazione per ammodernamento e ampliamento sistema di video sorveglianza.

Cultura, sport, asili e volontariato: sostegno allo sport con erogazioni di contributi alle società sportive; collaborazione con gli asili con aumento del 40% dei trasferimenti comunali; gestione de servizi sociali ed erogazione prestazioni con ISPE; servizio prelievi ematici presso l’ambulatorio di via Roma; contribuzioni alla Pro Loco per manifestazioni tradizionali ed eventi culturali; affiancamento alle iniziative della biblioteca e del centro sociale; convenzione con un’associazione del terzo settore per adeguarsi alle nuove normative vigenti e regolarizzare il volontariato; mappatura sentieri principali e acquisto segnaletica.

Questo elenco rappresenta una parte di quanto è stato fatto o si sta facendo. Alcune opere saranno terminate ed inaugurate da altri, ma l’importante è che siano state avviate e sviluppate per il bene del paese. Si è operato con fondi propri, regionali, BIM, senza far ricorso a nuovi indebitamenti. Abbiamo inoltre estinto mutui per 507mila euro e il debito residuo si è dimezzato, passando da 2.573.000 euro a 1.265.000 euro. Tutto ciò senza ricorrere, nel quinquennio, ad aumenti di tasse per i residenti. Quest’anno si è chiuso il bilancio con un avanzo di 900mila euro.

Ritengo buona cosa andarmene con i conti in ordine, lasciando al mio successore la possibilità di utilizzare questo tesoretto al meglio, per il bene dei cittadini. Un ultimo invito: osservate il vostro paese e memorizzatene le immagini. Da qui a qualche tempo vi serviranno per un confronto, forse il paese non è poi così male… a me piace!

Grazie di cuore a quelli che mi hanno aiutato davvero e mi sono stati vicini fino in fondo. Un saluto a tutti voi, a presto.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127