Luino | 20 Ottobre 2017

Luino, “Il palazzetto al centro della nostra amministrazione, come la salvaguardia dell’ambiente”

E' l'assessore al Bilancio e al Patrimonio, Dario Sgarbi, a rispondere al gruppo "Luino 5 Stelle": "Cospicui interventi in programma per fognatura e depurazione"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo le parole dell’attivista grillino del gruppo “Luino 5 Stelle”, Luca Pandolfi, a prendere la parola in replica a quanto affermato è l’assessore al Bilancio e al Patrimonio del comune di Luino, Dario Sgarbi. “Mi pare opportuno intervenire per evidenziare come la salvaguardia e la valorizzazione ambientale sono proprio tra le priorità del Sindaco e quindi di questa Amministrazione; ciò non toglie e non è incompatibile con il perseguimento di obiettivi di crescita e di benessere per i nostri concittadini, quali la possibilità di poter finalmente costruire un palazzetto dello sport che possa davvero essere al servizio dei nostri giovani per le loro attività e che possa diventare, come le piscine, il campo sportivo di Voldomino, il centro Canottieri Luino e il centro Velico A.V.A.V un ulteriore e utile centro di aggregazione”.

Sgarbi, però, pone anche l’attenzione su un’altra problematica, che sta suscitando molto polemiche a Luino, vale a dire la questione della fognatura e della depurazione delle acque. “Al di là del dettaglio di alcuni allacciamenti di edifici pubblici che dovranno essere completati nel corso di quest’anno, come già illustrato in consiglio comunale, mi sembra doveroso ricordare che il comune di Luino è stato una delle prime realtà ad impegnarsi concretamente per inserire nel piano degli interventi di A.T.O. (ndr, ente a livello provinciale che si deve occupare di acque, fognatura e depurazione) gli interventi strutturali per il territorio in materia di fognatura: circa 5 milioni di euro ai quali vanno associati gli oltre 4 milioni per il potenziamento del depuratore comprensoriale. Ora, dopo alcune vicende amministrative, a noi non imputabili, è divenuto operativo per l’A.T.O. il gestore unico – la società Alfa -. Il sindaco di Luino ha potuto così, finalmente, sottoscrivere un protocollo di intesa lo scorso 5 luglio, che impegna tale società a progettare per circa 500 mila euro e a realizzare gli interventi programmati ed inseriti nel piano, come illustrato in consiglio comunale”.

“Questi impegni – conclude l’assessore – sono determinanti per garantire e supportare le politiche di sviluppo del nostro territorio guardando soprattutto all’attrattività turistica, che dipende anche dalla qualità delle acque, così come più volte è stato rappresentato in consiglio comunale, a conferma dell’attenzione che questa Amministrazione ha per la tutela, salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente”.

Il caso “collettazione degli uffici pubblici” luinesi era stato portato in consiglio comunale dal consigliere di minoranza Pietro Agostinelli, tramite un’interrogazione, alla quale è seguita la risposta tecnica dell’architetto Introini e quella del vicesindaco Alessandro Casali.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127