EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 16 Febbraio 2021

“Fra le righe…”, parlare di filosofia ai bambini

L'idea è venuta all'insegnante Alba Sala, maestra elementare in provincia di Lecco, che ha reso i suoi alunni protagonisti di un appassionante laboratorio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(A cura di Maria Giulia Baiocchi) Parlare di filosofia ai bambini. L’idea è venuta all’insegnante Alba Sala, laureata in filosofia e maestra elementare a Calco (LC), presso la Scuola Primaria Bartolomeo Calchi, che ha ideato un laboratorio dove l’ospite d’onore era la filosofia, ovvero l’amore per la sapienza.

L’abbiamo raggiunta al telefono e le abbiamo chiesto come hanno reagito i bambini davanti a una sfida davvero appassionante.

«I bambini hanno accolto con entusiasmo la mia idea … appoggiata dalle colleghe e dalla preside – ha spiegato l’insegnante -. Ho iniziato con Platone e mi sono accorta che i miei allievi, ben 26 dalla prima alla quinta, comprendevano al volo quello che spiegavo, capivo come la loro mente aperta e libera fosse disposta ad ascoltarmi, loro stessi erano filosofia pura. Ricordo ancora una loro definizione bellissima: “La filosofia scalda come il sole …” parole che mi hanno emozionato».

Così, dopo i quadernetti fatti a mano su Platone dalla maestra Alba, ecco i primi contatti con il mondo dell’editoria e la proposta di stampare prima Platone e poi Cartesio con la casa editrice milanese Sonda.

“Quel dormiglione di Cartesio” (Edizioni Sonda, pp. 64, € 12,90) progettato dalla maestra Alba e illustrato da Valeria De Caterini, racconta la storia di Cartesio partendo dall’infanzia sino a percorrere la sua vita di studente e arrivare, siamo nella prima metà del Seicento, alla sua celebre allieva, Cristina, la regina di Svezia. Il libro, coloratissimo, ha tante sezioni dove il giovane filosofo può aggiungere i suoi pensieri e giocare, in questo modo creerà un volume personalizzato di filosofia.

«E se un adulto volesse avvicinarsi alla filosofia …» abbiamo chiesto ancora alla maestra Alba «cosa gli consiglierebbe?». «Platone e i suoi dialoghi. Vanno diritto al cuore … Considero la filosofia come una buona amica, una terapia contro l’ansia e, come dico sempre ai miei ragazzi, lo studio e il sapere saranno tesori che conserveranno per sempre, potranno arricchirli con gli anni e attingervi a piene mani». «Il prossimo filosofo?». «Kant». Una bella sfida, maestra Alba, pronta ad agire in modo che ogni atto sia degno di diventare un ricordo. Kant docet.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127