EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 23 Dicembre 2020

I giovani della Comunità Pastorale di Luino dialogano con monsignor Domenico Pompili

L’incontro online con il vescovo di Rieti e delle zone terremotate nel 2016, sarà questa sera e concluderà un percorso con diverse testimonianze, persino dal Perù

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il cammino verso il Natale non ha certamente lasciato da parte gli adolescenti e i giovani della Comunità Pastorale “Madonna del Carmine” di Luino.

Alcuni di loro si sono messi in gioco e, durante tutto l’Avvento, si sono dati da fare per creare i tanti contenuti trasmessi ogni sera sul canale YouTube, ma tutti sono stati invitati – in questa ultima settimana – a partecipare ad alcuni incontri serali sulla piattaforma Zoom, dedicati proprio a questa vasta fascia d’età che comprende sia i ragazzi che frequentano le scuole superiori sia i trentenni.

Adolescenti, 18enni e giovani, dunque, hanno potuto vivere un percorso fatto di momenti di preghiera e di testimonianze giunte letteralmente da ogni parte del mondo, non solo dell’Italia.

Ci sono stati incontri con i sacerdoti novelli che hanno trascorso alcuni anni della loro formazione proprio a Luino e con i compagni di seminario di don Angelo Papia, il diacono che sta svolgendo in città il suo ministero prima di ricevere l’ordinazione nel 2021, ma anche una serata in compagnia delle clarisse del monastero perugino di Sant’Agnese e una che ha connesso, nel vero senso della parola, la città lacustre con il Perù, la Foresta Amazzonica e i giovani di Pucallpa guidati da un sacerdote della Diocesi di Milano che si trova lì come missionario “fidei donum”.

Questa sera, durante l’ultimo incontro, i ragazzi di Luino potranno conoscere, pregare e dialogare insieme a monsignor Domenico Pompili, prima sottosegretario della CEI, poi vescovo di Rieti dal 2015 e, da pochi mesi, anche amministratore apostolico della diocesi di Ascoli Piceno: la sua cura pastorale è dedicata ai territori colpiti dal terribile sisma del 2016 e che, ancora oggi, soffrono molto per le conseguenze di quei devastanti eventi, come Amatrice.

Ascoltare dalla viva voce di chi vive quotidianamente in quelle zone le difficoltà e le speranze di tutta una comunità duramente provata, sarà la conclusione di un’esperienza che nell’intenzione di don Giuseppe Cadonà – il responsabile della pastorale giovanile del decanato – e di don Angelo ha avuto come intento quello di spalancare lo sguardo sulla Chiesa intera e su come vive l’attesa del Natale e offrire spunti di riflessione che potessero allargare la prospettiva dei giovani e aiutarli a crescere all’interno di un percorso che li vedrà sempre più coinvolti anche nei prossimi mesi. (Foto di copertina da VaticanNews/Ansa)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127