EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 29 Novembre 2020

“Fra le righe…”, la Bibbia degli spoiler

666 dettagli curiosi su film e serie tv destinati a lasciare il segno, non sempre in maniera piacevole. Un'idea di movieplayer.it a prova di collezionista

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(A cura di Maria Giulia Baiocchi) Impertinente, fresco, completo e spassoso. È questo che si pensa sfogliando “La Bibbia degli spoiler” (movieplayer.it, pp. 671, € 9,90) che gli appassionati di film e serie TV adoreranno.

Tecnicamente lo spoiler anticipa una parte della trama di un film, di un racconto o di un libro e spesso può rovinare l’effetto sorpresa, un diritto che ogni spettatore e lettore dovrebbe pretendere che non gli debbano guastare.

In questo volume, che raccoglie ben 666 spoiler, gli autori hanno spoilerato come se fossero gli amici di turno che commentano in maniera ironica e scanzonata film e serie TV usando poche e lapidarie righe, senza fare eccessivi danni.

Il volume diventa comunque un’arma a doppio taglio, perché averlo sottomano permette una vendetta sottile contro chi ancora non è riuscito a vedere un certo film o si è appena appassionato a una serie televisiva. Oppure rovina lo spettacolo anche al legittimo possessore del libro.

Ecco qualche esempio: “Harry Potter e la camera dei segreti (2002). Nella scuola più sicura del mondo arrivano un ragno gigantesco, un serpente enorme e un brandello dell’Oscuro Signore. Bene così”; “The Good Wife (serie del 2009). Lui la tradisce, lei lo batte in popolarità ma i sogni politici vanno a rotoli. E no, non è la storia di Hillary Clinton”; “1917 (2019). Dopo aver corso senza interruzioni per due ore e sfiorato la morte innumerevoli volte, il soldato si riposa”.

Il formato quadrato, elegante e la bella grafica lo rendono il regalo ideale da fare a tutti gli appassionati del genere. Al volume, nato da un’idea di Riccardo Deserti, hanno collaborato: Valentina Ariete, Sofia Biagini, Max Borg, Antonio Cuomo, Carlotta Deiana, Fabio Fusco, Giuseppe Grossi, Luca Liguori, Matteo Maino e Benedetta Romoli.

E per finire: “Troy (2004). Potrai anche essere bello, atletico e carismatico quanto Brad Pitt, ma se ti chiami Achille prima o poi quel tallone scoperto ti fotte. Da qui la nascita delle sneakers e l’odio verso i sandali”. Grandioso.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127