EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 15 Novembre 2020

“Fra le righe…”, due libri per scoprire la vita a 18 anni e la maratona

“Diciotto anni e dieci giorni” di Fabio Bartolomei e "Maratona" del britannico Geoffrey Trease sono i consigli di lettura di questa settimana

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(A cura di Maria Giulia Baiocchi) È un libro delicato, ironico, dolcissimo e commovente quello scritto da Fabio Bartolomei, “Diciotto anni e dieci giorni” (Edizioni e/o, pp. 109, € 9,00) che racconta la storia di Camilla, neodiciottenne alle prese, per la prima volta, con gli imprevisti della vita. La ragazza, spalleggiata dalle amiche del cuore, con il cellulare diventato un prolungamento della mano, attiva sui Social, viziata dai genitori, deve fare i conti con l’inattesa svolta che il suo solito trantran prende all’improvviso.

Quanto valgono le sue amicizie e i suoi follower? Dove sono finite le sue certezze? Camilla, ingenua e disarmante, ci accompagna sino a un finale inatteso e a un’ultima frase che cancella tutto il suo sapere di sfrontata e immatura adolescente. La vita sui social è ben diversa dalla realtà. Per tutti i neodiciottenni e non solo!

La maratona, come tutti sanno, è una specialità maschile e femminile dell’atletica leggera. Il suo nome è legato alla vittoria di Atene sui Persiani nel lontano 490 a.C., quando l’atleta Filippide corse dalla città di Maratona all’Acropoli di Atene per annunciare la vittoria dei Greci sui Persiani di re Dario, il re dei re.

Lo scrittore britannico Geoffrey Trease (1909-1998) nel suo “Maratona” (Edizioni San Paolo, pp. 78, € 10,00) ci racconta quello che avvenne ad Atene quando si seppe che i Persiani sarebbero sbarcati a Maratona, dove avrebbero portato morte e distruzione prima di raggiungere Atene.

Uno scultore ateniese, saputo del prossimo attacco persiano, manda suo figlio Filippo, un ragazzino sveglio, a Maratona per avvisare gli zii del pericolo imminente. Filippo, da solo, deve attraversare un sentiero fra le montagne cercando di raggiungere i suoi parenti. Il ragazzo sa che è importante agire in fretta, anche lui deve fare la sua parte e soprattutto non può fallire se vuole salvare i suoi cari.

Un bel racconto che si mescola alla storia e che ci riporta indietro nel tempo e ci spiega com’era la vita di un ragazzino di ben 2.500 anni fa.

Argomenti:

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127