Varese | 23 Settembre 2020

Lombardia Ideale replica a Magrini: “Falsi civici? Fieri di esserlo se chi lo dice cambia spesso casacca”

La segreteria provinciale risponde alle parole del neo-sindaco di Masciago P.: "Mai fatto campagna contro. È lui che ha reso un paese terreno di scontro politico"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Leggiamo abbastanza divertiti le dichiarazioni del neo eletto Sindaco di Masciago Marco Magrini che ci accuserebbe di essere dei “falsi civici” che hanno fatto campagna elettorale “contro” di lui”: si apre con queste parole la nota inviata dalla Segreteria provinciale di Lombardia Ideale Varese in risposta alla dichiarazione rilasciata nella giornata di ieri, martedì 22 settembre, dal neoeletto sindaco di Masciago Primo, Marco Magrini.

“Il nostro movimento sta aggregando tante persone e tanti amministratori che sono slegati dai partiti tradizionali e radicati profondamente nel territorio, pur riconoscendosi idealmente nel centrodestra. – chiariscono gli esponenti di Lombardia Ideale – La campagna elettorale che i nostri candidati hanno condotto in tutti i comuni dove ci siamo presentati non è mai stata contro qualcuno, bensì volta ad affermare un’idea di buongoverno radicato nell’ascolto dei problemi del cittadino, nell’esercizio del buon senso e nella difesa dei valori del centrodestra”.

Spiace invece constatare che la prima dichiarazione di Magrini da sindaco sia contro di noi“, prosegue la segreteria provinciale, “ma d’altronde chi ha voluto trasformare un piccolo e tranquillo paese del nord della Provincia in terreno di scontro politico è stato lui. Mai il nostro candidato Giorgio Piccolo in campagna elettorale ha attaccato Magrini, né mai altri nostri esponenti lo hanno fatto, nemmeno quando lo hanno sconfitto di recente quando era candidato sindaco a Cuveglio”.

“Non capiamo perché noi saremmo i finti civici mentre invece Magrini si sentirebbe l’ideale del perfetto civico. Se essere civico vuol dire fare il sindaco o candidarsi per diventarlo in 3 comuni diversi nel giro di due anni (Cassano Valcuvia, Cuveglio ed ora Masciago), oppure vuol dire sostenere in Provincia il Presidente del PD Vincenzi per poi candidarsi poco dopo con il centrodestra per Antonelli Presidente, ecco, se essere “veri” civici significa saltare di Comune in Comune pur di farsi eleggere e cambiare casacca in provincia governando prima col centrosinistra e poi col centrodestra, allora siamo fieramente “falsi civici”, ma almeno siamo coerenti. In compenso saremo molto curiosi di vedere alle prossime elezioni provinciali il “sindaco civico” Marco Magrini quale casacca indosserà pur di tenersi la poltrona”, conclude Lombardia Ideale Varese.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127