Luino | 5 Settembre 2020

Manifesti elettorali imbrattati, Artoni: “Volgarità che non scalfiscono l’impegno per Luino”

Ieri la solidarietà di Bianchi e Compagnoni verso lista e candidato di "Azione civica per Luino e frazioni": "Grazie a chi si è dissociato da queste forme di inciviltà"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“A nome delle donne di Azione civica per Luino e frazioni, ringrazio pubblicamente chi ha espresso solidarietà al mio gruppo e soprattutto si è dissociato dai volgari epiteti rivolti ad alcune donne della mia squadra, vergate da mano ignota su nostri manifesti elettorali” dichiara il candidato sindaco Furio Artoni in seguito all’episodio che ha visto, nella giornata di giovedì 3 settembre, alcuni manifesti elettorali della sua lista imbrattati con insulti e baffetti hitleriani.

Anche due degli altri contendenti alla carica di primo cittadino alle elezioni amministrative del prossimo 20 e 21 settembre – Enrico Bianchi (Proposta per Luino) e Franco Compagnoni (Sogno di Frontiera) – hanno voluto infatti dimostrare la loro solidarietà nei confronti dei componenti della lista avversaria, sia donne sia uomini, coinvolti da un atto che ha destato scalpore in tutta la cittadina lacustre.

Anche noi abbiamo attaccato politicamente per cose non fatte (vedasi le frazioni) e per progetti mancati, presentando sempre dei progetti e idee, – chiarisce l’avvocato – senza però mai attaccare personalmente nessuno e soprattutto rispettando quella che deve essere una dialettica politica onesta e dignitosa. Prendiamo atto che da parte di alcuni soggetti l’insulto volgare verso le donne è una forma di propaganda elettorale”.

“Credo che da questo punto di vista e come promotore con l’associazione GEA contro la violenza sulle donne, di conferenze e corsi in difesa delle donne, non posso che biasimare soggetti che si fanno forza dietro l’anonimato per offendere il gentil sesso. So che le ragazze nella mia squadra non hanno bisogno di me per difendersi e che, anche se alcune di loro sono alla prima esperienza elettorale, queste volgarità non scalfiscono la loro determinazione nel continuare il loro impegno per Luino. Resta ancora molto da fare in termini culturali per fare migliorare certi individui, però ce la possiamo fare. Grazie alla parte sana di Luino che si è dissociata da queste forme di inciviltà” conclude Artoni.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127