Luino | 4 Settembre 2020

La Comunità Operosa incontra la lista “Azione Civica per Luino e Frazioni”

Dieci proposte concrete per una politica del bene comune; un confronto con il candidato sindaco per lavorare con l'associazione sulle questioni sociali ed ambientali

La Comunità Operosa incontra la lista
Tempo medio di lettura: 3 minuti

(Foto © Croce Rossa di Luino e Valli) Nell’ambito di una politica del bene comune, la Comunità Operosa ha accettato la richiesta del candidato sindaco della lista “Azione Civica per Luino e Frazioni” di incontrarsi per conoscere le proposte su cui si stanno impegnando le 23 realtà della Comunità Operosa che, dal maggio del 2019, hanno deciso di unire le loro forze per affrontare insieme i complessi problemi del nostro tempo e costruire nuovi modelli di convivenza basati sulla giustizia, solidarietà, condivisione, pace e nonviolenza.

Grazie alla gentile ospitalità della CRI di Luino e Valli, nella serata di mercoledì 2 settembre si è tenuto l’incontro tra il candidato sindaco Furio Artoni ed i rappresentanti delle realtà della Comunità Operosa unitamente ai candidati consiglieri Mariangela Rigon, Pietro Agostinelli, Egidio Carlomagno e Luca Pandolfi, nel pieno rispetto dei protocolli imposti dall’emergenza sanitaria da COVID-19.

La Comunità Operosa ha chiesto al candidato sindaco di esprimere il suo accordo o disaccordo su dieci punti ritenuti importanti per una visione politica sulle questioni sociali ed ambientali del territorio e quindi di impegnarsi, firmando l’accordo, nel portare avanti i punti in caso di elezione a sindaco.

Si è partiti dalle necessità del mondo del volontariato, chiedendo di istituire una delega ad un assessore/consigliere per essere il referente delle istanze delle associazioni ed evitare così di perdersi nei meandri della pubblica amministrazione: su questo punto il consenso è stato totale.

Si sono quindi illustrati molti punti riguardanti il problema dell’ambiente, proposte volte a illustrare e spiegare l’ecobonus del 110%, la lotta per il plastic free e molte altre idee, come fatto nel precedente incontro della Comunità con il candidato sindaco della lista “Proposta per Luino” Enrico Bianchi.

Il candidato sindaco Furio Artoni ha espresso il suo consenso per tutte le proposte ambientali e anche per il progetto della rigenerazione della stazione ferroviaria di Luino per fini sociali e culturali già studiato dalla CRI di Luino e Valli, sottolineando però le possibili criticità del progetto.

Tra le proposte è emersa anche la richiesta di una maggiore attenzione alle attività già in atto per la lotta allo spreco alimentare al fine gestire le eccedenze alimentari della grande e piccola distribuzione a favore delle famiglie che, specie in questo momento di emergenza sanitaria, hanno difficoltà ad acquistare il cibo: la comunità ha illustrato l’importanza dell’applicazione della Legge Gadda e come sia fondamentale che venga applicata correttamente dalla pubblica amministrazione.

Un punto particolarmente importante riguarda l’impegno a promuovere l’educazione ambientale nelle scuole, in collaborazione con i giovani del FFF Luino (Fridays For Future), ponendo al centro l’attenzione per il bambino, ai suoi bisogni ed alla sua fragilità; su questo punto il candidato sindaco ha dichiarato di condividere totalmente questo aspetto, che è particolarmente evidenziato nel programma della lista “Azione Civica”.

Da ultimo, ricordando l’importanza e l’urgenza di attivarsi con buone pratiche nei Comuni per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, si è chiesto di firmare al più presto la Dichiarazione di Emergenza Climatica e di assumere un ruolo di guida per il territorio dell’Alto Verbano nell’ambito delle politiche di contrasto ai cambiamenti climatici.

I dieci punti proposti sono stati condivisi con benevola accoglienza, alcuni di questi erano poco conosciuti dalla lista, altri già presenti nel programma elettorale di Azione Civica. In conclusione il candidato sindaco ha suggerito di aggiungere un undicesimo punto sul controllo degli scarichi fognari nel Lago Maggiore che, ci auguriamo, possa in qualche modo interessare a qualche realtà della Comunità Operosa.

La Comunità Operosa ha chiesto un impegno forte a perseguire una politica alta, che vada oltre l’ordinaria amministrazione, e promuova oggi, e non domani, azioni urgenti per i giovani e per l’ambiente, affinché il futuro delle nuove generazioni sia meno critico ed incerto. Se così sarà, l’associazione sarà sempre a fianco della futura amministrazione comunale. Furio Artoni ha dichiarato di concordare con tutti e dieci i punti proposti e si è impegnato, firmando il documento della Comunità Operosa, a portarli avanti in caso di vittoria alle elezioni comunali.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127