Luino | 28 Aprile 2020

Luino, il “Drive in Tamponi” dedicato a tutti gli abitanti delle Valli del Verbano e Piambello

La postazione sarà installata presso l'area ex Visnova e consentirà di avere la massima garanzia dal punto di vista igienico. "Importante lavoro di squadra"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sarà operativo dal prossimo fine settimana un nuovo punto di effettuazione dei tamponi nasofaringei per la ricerca del COVID-19 a Luino, in una sede antistante il presidio ospedaliero, come annunciato questa mattina dai consiglieri di minoranza Pietro Agostinelli, Enrica Nogara e Giovanni Petrotta.

L’iniziativa nasce dalle associazioni di volontariato del territorio, qualche giorno prima dell’annuncio del vicesindaco di Luino, Alessandro Casali, nel quale si parlava della collaborazione con SOS Tre Valli, alla quale si sono aggiunte quelle con la Croce Rossa di Luino e Valli e la Padana Emergenza di Luino.

ATS Insubria intende con ciò da un lato potenziare l’attività di esecuzione dei tamponi che si attestano a circa 5.000 alla settimana, e, dall’altro, dare un segnale di prossimità e di attenzione alla popolazione delle aree montane dell’Insubria”, commenta Lucas Gutierrez Direttore Generale ATS Insubria.

Alla postazione di Luino, realizzata con la metodologia “drive in” che consente di effettuare gli stessi con la massima garanzia dal punto di vista igienico, faranno riferimento gli abitanti dei comuni facenti parte della Comunità Montana Valli del Verbano e della Comunità Montana del Piambello.

La struttura sarà localizzata presso l’Area Visnova, messa a disposizione dall’imprenditore Paolo Orrigoni. Il punto tamponi vedrà la presenza di Croce Rossa Italiana con la collaborazione della Protezione Civile e dell’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo, coordinati per la sicurezza dai Carabinieri e dalla Polizia Locale di Luino.

Potranno effettuare i tamponi i positivi al Covid-19, su indicazione di ATS Insubria, che, superato il periodo di quarantena, dovranno constatare il loro stato salute, e, su certificazione dei medici di base alle autorità competenti, le forze dell’ordine, gli operatori sanitari e tutte le figure che, riscontrati sintomi, in questo periodo di emergenza stanno garantendo alla popolazione i servizi essenziali, come i panettieri, chi lavora nei supermercati e le tante altre categorie impegnate dall’inizio della pandemia a contatto con clienti e cittadini.

“Ringrazio Loredana Amadio, presidente Sos Tre Valli, che mi ha dato l’idea per poter portare avanti con la direzione di ATS Insubria questo progetto. Luino diventa così punto territoriale di riferimento per la tamponatura al nord della provincia – conclude il vicesindaco Alessandro Casali -. Considero questo un importante lavoro di squadra in cui è stato fondamentale l’apporto del personale sanitario, anche quello dei medici di base. Questa iniziativa intende essere un segno di risposta concreta per la cittadinanza, anche per quella parte dei lavoratori frontalieri che vivono qui. Ringrazio tutti coloro che hanno fatto sì che si realizzasse questo progetto” .

“In questa emergenza, poter essere il riferimento nell’organizzazione di un presidio tamponi dedicato a Luino e alla sue Valli, è motivo di orgoglio per la nostra Croce Rossa. Vogliamo collaborare proficuamente con tutti i comuni della zona e con le associazioni che decideranno di fare squadra con noi, coadiuvati da ATS che ci indicherà a chi fare i tamponi – commenta anche il presidente della CRI di Luino e Valli, Pierfrancesco Buchi -. In questi giorni abbiamo contribuito, senza fughe in avanti, nel trovare una soluzione concreta ed autorevole per tutta la Comunità del Nord Verbano sul tema tamponi. Un filo diretto ed inclusivo con il sindaco di Luino e molti amministratori della valle ha aiutato a non disattendere le aspettative della gente. Ringrazio la Direzione dell’ATS per il coinvolgimento dei nostri volontari e l’attenzione posta alla salute e alla prevenzione”. (Foto © VareseNoi)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127