Luino | 6 Agosto 2019

Danza, letteratura, filosofia e comicità alla conquista di Luino e di Palazzo Verbania

La giunta comunale ha proposto la realizzazione di quattro spettacoli, dal valore 24mila euro circa, nel bando del MIBACT per il rilancio del lago Maggiore

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il Comune di Luino ha avviato il progetto “Luino-Lago Maggiore. Fra danza, letteratura, filosofia e comicità”, con la partecipazione ad un bando indetto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali che ha come obiettivo quello del rilancio dell’area del lago Maggiore.

Così, dopo l’inaugurazione e alcuni eventi che hanno riscosso particolare successo di pubblico, come quello del professor Massimo Cacciari in ricordo di Gabriele Galante o quello della presentazione del rifugio “Città di Luino” promosso dalla sezione locale del CAI, ora l’amministrazione guidata da Andrea Pellicini pare voglia gettare le basi per un calendario di eventi più articolato, nonostante ancor oggi la gestione artistica dello storico ex Kursaal non sia ancora stata affidata a nessuno.

Nel documento approvato dalla giunta, oltre a presentare il paese lacustre, che ha la fortuna di avere uno “scenario incantevole”, di ospitare uno dei “mercati più grandi d’Europa” e di avere un bel “centro storico, i palazzi, il lungolago, i viali alberati, la stazione ferrovia costruita nel 1881-1882, le ville e i palazzi di epoca Liberty”, il Comune parla dell’indiscussa “patria artistica italiana  grazie ai suoi celebri scrittori, poeti, comici, filosofi e letterati”.

Per questa ragione è stato lanciato il progetto che mira a promuovere quattro eventi che “affondi sui diversi caratteri che ne distinguono l’anima e la caratterizzano come luogo attrattivo per una cultura di respiro extra- territoriale”, si legge ancora sul documento. Ovviamente il centro di questo programma non potrebbe essere che lo storico Palazzo Verbania.

I quattro spettacoli, che avrebbero un costo di 24.585 euro, se venisse accettata la domanda, prevedono lo sviluppo di quattro filoni artistici: letteratura, danza, filosofia e comicità. Per quanto riguarda la letteratura è in programma un omaggio a Piero Chiara e Vittorio Sereni con uno spettacolo di teatro-canzone-letteratura di Andrea Vitali e del luinese Francesco Pellicini.

Per quanto concerne la danza, invece, la serata proposta “Fra le Ville Liberty a passo di danza” prevede un viaggio coreografico tra passato-presente, mentre per la filosofia sarà il professor Roberto Radice a dedicare un omaggio a Giovanni Reale, “La filosofia come scuola di vita”. L’ultimo spettacolo legato alla comicità, infine, prevede un ricordo lacustre in onore “degli amici Dario Fo e Nanni Svampa”, con Roberto Brivio dei Gufi.

Per leggere il documento integrale presentato dal Comune, cliccare qui.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127