Cadegliano Viconago | 4 Ottobre 2018

A Cadegliano Viconago prende vita “La Bricoteca”, un club di arti e fantasia al femminile

L'iniziativa è inserita nell’ambito dell’attività del giovedì presso la Biblioteca Civica ‘’Virgilio” di Cadegliano, ideata da "Non basta il pensiero..." ONLUS

Tempo medio di lettura: 3 minuti

L’Associazione “Non basta il pensiero…” ONLUS, in collaborazione con l’Assessorato alla cultura del Comune di Cadegliano Viconago e l’associazione culturale “La Rondine” di Cadegliano Viconago, a sua volta collegata con il Premio Letterario La Rondine ” Ti scrivo questa lettera…”, presenta il progetto “La Bricoteca – Club di arti e fantasia al femminile (e non solo)”.

L’iniziativa culturale, che sarà inserita nell’ambito dell’attività del giovedì presso la Biblioteca Civica ‘’Virgilio” di Cadegliano, per l’anno 2018/2019, è stata ideata dall’associazione ed è destinata al pubblico adulto, vista la scarsa affluenza di ragazzi in età scolare, anche se la loro presenza non è esclusa a priori.

L’intenzione è quella di rendere l’ambiente della biblioteca più accogliente, trasformandolo in una sorta di club – laboratorio in cui attivare degli incontri in cui la reciproca abilità nelle applicazioni manuali possa diventare una risorsa creativa e divertente. L’attività sarà incentrata sulle attività femminili come la composizione floreale, la maglia e l’uncinetto, il ricamo e cucito, unite al altre come la conoscenza di base di programmi di video scrittura e calcolo, il mini bricolage e quant’altro sia nelle attitudini e competenze degli iscritti.

I venti incontri, della durata di due ore ciascuna, si svolgeranno come già da consuetudine settennale, nella Biblioteca Civica “Virgilio”, ogni giovedì dalle ore 15 alle ore 17,15 a partire dal 4 ottobre 2018 fino al 30 aprile 2019.

Le attività saranno collegate in cicli di due/tre incontri ciascuno, a seconda della complessità dell’attività stessa, rappresentata dalla realizzazione di oggettistica, dalla tecnica di composizione di fiori e piante, di realizzazione di abitini da neonato, dal rivestimento di scatole e creazione di oggetti e complementi di arredo che gli iscritti potranno ideare autonomamente con carta, plastica, stoffe e altro, arricchendoli con spunti personali e modificandoli insieme, con l’aiuto delle animatrici-istruttrici.

La presenza della socia Lidia Foà, dell’associazione “La Rondine”, consentirà di aprire un mini-corso sull’uso del PC, dando i rudimenti di base e gli opportuni approfondimenti per l’utilizzo domestico dl supporto informatico. La parte creativa di ogni lezione sarà curata dal gruppo di animatrici facenti capo alla Associazione “La Rondine” e da rappresentanti di “Non basta il pensiero… ONLUS” che garantiranno la realizzazione pratica di quanto verrà ideato con bozzetti o suggerimenti verbali.

La valenza socio-educativa di questo progetto si incentra su un doppio filone: la conoscenza di semplici tecniche adatte al proficuo impiego del tempo libero da parte di adulti e anziani, e, inoltre, la reciproca conoscenza in un ambiente piacevole e accogliente, l’eventuale interazione fra soggetti di varie fasce d’età, per rinsaldare il senso di comunità e il reciproco rispetto. Sarà inoltre una buona occasione per veicolare l’idea di solidarietà, perché i manufatti potranno essere offerti in beneficenza e di un migliore senso del rispetto dell’ambiente e del territorio, con il riutilizzo e riuso di materiali poveri.

La conclusione finale potrà essere una sorta di mostra-mercato come occasione di offerta anche in sostegno al Premio letterario organizzato dall’Associazione culturale “La Rondine” che collabora al progetto con i propri volontari, e che ha in questa edizione il tema “Lettera al mio futuro”

L’Associazione “Non basta il pensiero…” ONLUS, basandosi su attività di volontariato, con questa e molte altre iniziative rivolte ai ragazzi e agli adulti, raccoglie le risorse da investire nella costituzione della Borsa di Studio intitolata a Delia Benetti, per la lotta contro la Fibrosi Cistica, che costituisce il proprio fine statutario. La somma raccolta viene consegnata annualmente al Centro di cura e prevenzione della Fibrosi Cistica di Milano, che ne assicura l’assegnazione ad un giovane laureato in medicina o in bio-tecnologie che si impegna a contribuire alla ricerca nel Centro.

Nell’ottica del mutuo sostegno con l’Associazione “La Rondine”, chiede contestualmente all’Assessore e al sindaco l’utilizzo dei locali della Biblioteca (sempre di giovedì dopo l’attività con i ragazzi, in modo di risparmiare sul riscaldamento) per la gestione del Premio Letterario “La Rondine” e le riunioni mensili con i Giurati del Premio.

Il progetto si articola quindi su 60 ore in Biblioteca.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127