Luino | 29 Maggio 2018

Tante novità all’Ospedale di Luino, ma “Meno posti letto in estate tra chirurgia e traumatologia”

Le risorse investite nel nosocomio portano all'attivazione di due nuove ambulatori e alla nomina del primario di Chirurgia. Dai Cinque Stelle perplessità sulla degenza

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sono segnali importanti quelli che giungono da via Forlanini e che riguardano il futuro dell’ospedale di Luino. Alcune novità in arrivo confermano infatti la qualità del lavoro svolto negli ultimi mesi, soprattutto per quanto riguarda il rilancio di specifici reparti da tempo al centro di dibattiti tra dipendenti, cittadini e dirigenza.

Migliorie e promesse mantenute, a cominciare dalla designazione del primario di Chirurgia (il bando era stato avviato a novembre dello scorso anno) con l’arrivo del dottore piacentino Stefano Carini. Dalla Medicina invece, come riporta oggi il quotidiano La Prealpina, parte il progetto dell’Ambulatorio diabetologico infermieristico, frutto della parola data dal professor Francesco Dentali (da ottobre a capo del reparto), oggi confermata con i fatti.

Ad illustrare le funzioni dell’ambulatorio, sempre tramite le pagine del quotidiano locale, è il dottor Edoardo Duratorre, diabetologo responsabile: “Si tratta di un ambulatorio di grande utilità per la presa in carico del paziente diabetico, un po’ in questo seguendo la linea della riforma regionale. Le infermiere – specifica Duratorre a Prealpina -, sono state formate per fare attività di screening, per monitorare da subito una serie di sintomi, per fare prevenzione, educazione sanitaria, educazione ai farmaci, e per monitorare problemi dovuti all’alimentazione”. Non semplice materiale informativo, specifica il medico, ma capacità di “leggere una serie di indicatori che presi singolarmente potrebbero dare un esito, mentre “scaricati” e letti con la dovuta formazione, sono in grado di fotografare i malati dall’alto“.

Novità arrivano anche dall’attivazione di un secondo ambulatorio, quello per la gestione dello scompenso cardiaco e per la prevenzione cardiovascolare. Anche in questo caso una promessa, quella del direttore generale Callisto Bravi, che si concretizza. “Dal 19 giugno – spiega il professor Dentali su Prealpina -, sarà possibile effettuare anche presso la Medicina a Luino l’ecografia vascolare dei tronchi sovraortici. Voglio ringraziare il direttore Callisto Bravi che è stato di parola, cambiando il nostro ecografo con uno moderno. Dall’11 giugno inoltre avremo il fisioterapista di reparto: una persona che si prenderà cura di alcuni dei nostri pazienti per evitare lo sviluppo della sindrome da allettamento”.

Un quadro che trasmette sicuramente ottimismo e la volontà di investire risorse per migliorare un presidio considerato di importanza strategica sul territorio. Con l’avvento della stagione estiva c’è però anche chi ricorda il rischio di un’emergenza puntualmente dietro l’angolo, ovvero la diminuzione dei posti letto per i reparti di Chirurgia e Traumatologia.

Come al solito porteranno motivazioni legate alle ferie del personale – commenta l’attivista Cinque Stelle Gianfranco Cipriano -, per poi non rimpiazzare i posti letto quando in autunno l’argomento andrà nel dimenticatoio. Alla lunga lo schema – prevede Cipriano -, si concluderà con la proposta di chiusura del reparto, con la scusa che nello stesso si eseguono pochi interventi”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127