Varese | 11 Dicembre 2018

Varese, le Terapie intensive dell’Ospedale di Circolo intitolate al professor Emilio Bortoluzzi

Il dg Bravi: “Il prof. Bortoluzzi rappresenta un autentico pilastro nella storia del nostro Ospedale. Sua memoria sarà da monito per gli studenti e i medici del futuro"

Varese, le Terapie intensive dell’Ospedale di Circolo intitolate al professor Emilio Bortoluzzi
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Tra i primi in Italia a specializzarsi in Anestesia, Emilio Bortoluzzi ha fondato e diretto fino al 1989 il Centro di Rianimazione dell’Ospedale di Circolo di Varese.

Fu lui, infatti, alla fine degli anni Sessanta, ad intuire che, a partire dall’anestesia, il supporto alle funzioni vitali poteva essere trasferito alla gestione a più lungo termine dei pazienti critici. Per questo, dopo esperienze in Inghilterra e Paesi Scandinavi, allora di riferimento sull’argomento, ha convinto la Direzione ospedaliera di allora della necessità di aprire un nuovo reparto che fosse a disposizione dei casi più gravi provenienti dei reparti medici, chirurgici o dal Pronto Soccorso: la Rianimazione appunto, inaugurata nel 1971, moderna struttura dotata di 12 posti letto e delle attrezzature di monitoraggio e supporto artificiale.

Ma Emilio Bortoluzzi non fu solo un grande medico ed un autentico maestro per generazioni di anestesisti rianimatori: più in generale fu un uomo di grande umanità e cultura, con una predilezione per la poesie e per la musica, oltre che un cittadino animato da un forte senso di appartenenza alla propria comunità.

A lui sono dedicati i reparti di Terapia Intensiva dell’Ospedale di Circolo. “Il professor Bortoluzzi rappresenta un autentico pilastro nella storia del nostro Ospedale – commenta il Direttore generale dell’ASST dei Sette Laghi, Callisto Bravi –. La sua memoria sarà da monito per gli studenti e i medici del futuro, oltre che un vanto per la nostra Azienda, che può ergersi su fondamenta così solide”.

“Mi sono affacciato al suo Reparto più di quaranta anni fa – ricorda con affetto il dott. Giulio Minoja, Direttore del Dipartimento di Anestesia e Rianimazione dell’ASST dei Sette Laghi, che di Bortoluzzi è stato anche allievo ed ‘erede’ professionale – quando, ancora studente di Medicina, pensavo potesse essere un’utile esperienza frequentare la Rianimazione dell’Ospedale di Varese. L’incontro con il professor Emilio Bortoluzzi e la conoscenza di quella disciplina hanno condizionato tutta la mia vita professionale. Bortoluzzi è stato un pioniere e un maestro per chi ha avuto il privilegio di lavorare con lui e sono sicuro che la sua impronta, l’attaccamento al paziente, la curiosità scientifica e la grande passione debbano ancora trovarsi nei nostri moderni, tecnologici reparti di Ospedale”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127