Luino | 14 Maggio 2018

Luino, “Palazzetto dello Sport? Coinvolgere altri comuni, no a nuovi supermercati”

Tornano sull'argomento anche gli attivisti M5S luinesi che condividono le preoccupazioni di Intraina e la posizione della PVL, ma incalzano: "È una priorità?"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Tiene banco a Luino ancora la questione del Palazzetto dello Sport, dopo l’annuncio del sindaco Andrea Pellicini del progetto ormai in dirittura d’arrivo. Se a prendere posizione è stato per primo l’architetto Diego Intraina, sulle possibili criticità relative ad una costruzione così “imponente” nelle aree centrali e dismesse di Luino, sia dal punto di vista sociale che urbanistico, ad intervenire sabato è stata la dirigenza della Pallacanestro Verbano e Minibasket Luino, che quotidianamente vive con il problema delle strutture sportive sul territorio.

Oggi, però, a prendere parola, sono nuovamente gli attivisti grillini luinesi che, dopo aver affrontato il tema ambientale, in relazione al Palazzetto, al quale ha replicato l’assessore Sgarbi sabato, vogliono tornare sull’argomento.

“Il problema principale sono le modalità”, per gli attivisti del M5S luinese che rispondono alle recenti dichiarazioni. “Vi pare possibile che dall’oggi al domani, senza alcuno studio concertato alle spalle, un amministrazione se ne esca con la notizia ‘in dirittura di arrivo l’accordo per il palazzetto dello sport?’. Accordo con chi? Con la proprietà dell’area? In cambio di cosa? Voi lassù vi ricordate che siamo cittadini e non sudditi? Potreste informare in merito alla questione o volete trattarci come pecoroni ai quali va bene tutto?”.

“Condividiamo a pieno la nota di Intraina – continuano i pentastellati luinesi – che ritiene inopportuno delocalizzare, rispetto altri impianti sportivi, un’eventuale nuova struttura, e comprendiamo la richiesta delle società sportive che correttamente sottolineano l’importanza del loro ruolo sociale per i nostri giovani. Ma in coscienza è il momento giusto? È una priorità? Pare come la storia del goloso che continua a prendere dolci senza accorgersi che mentre ne compra di nuovi, i primi vanno a male”.

“Strutture di tale importanza e di ampio interesse territoriale – concludono -, riteniamo debbano essere intraprese valutando anche l’impegno e l’utilizzo dei comuni limitrofi, ci riferiamo a Maccagno Con Pino e Veddasca, Germignaga e Unione dei comuni Lombarda Prealpi. Da non sottovalutare poi, come già ventilato… siamo sicuri che il famoso accordo non preveda l’edificazione di un nuovo supermercato? Sarebbe un altro modo per mettere in difficoltà i negozi luinesi…”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127