Robbio | 23 dicembre 2017

Impresa della Pallacanestro Verbano Luino: dopo il pari sulla sirena, vola nei supplementari

Match da incorniciare per i ragazzi di coach Manetta che sconfiggono Robbio con il punteggio di 61-82 (parziale 2-23). Ottimo 2017, ora è terzo posto

Tempo medio di lettura: 3 minuti

È con una gran bella impresa in trasferta che la Pallacanestro Verbano Luino scrive la propria favola di Natale a lieto fine: sul campo di Robbio, fino a ieri violato dalla sola corazzata Cantù, Luino costruisce una vittoria fatta di cuore e di pazienza che ribalta un primo tempo da tregenda (soli 20 punti segnati all’intervallo).

Sembrava infatti andare tutto storto nella serata pavese con i padroni di casa avanti fin da subito e gli ospiti costretti a rincorrere (16-13 al 10’), sfiduciati un’azione dopo l’altra da un pallone che, di entrare nel canestro, proprio non ne voleva sapere. Nessuna buona azione premiata, poche conclusioni ravvicinate a segno, figurarsi da lontano a dispetto di ogni giusta intenzione. E così, gli Aironi di Robbio fanno il passo, mentre la PVL arranca e sprofonda ripetutamente oltre le 10 lunghezze di distacco tanto che il 31-20 con cui si chiude il primo tempo è un punteggio che potrebbe rischiare di spezzare anzitempo ogni sogno di gloria.

Potrebbe. Ma non è così perché Luino rientra in campo con la consapevolezza di avere ancora la possibilità di riacciuffare i propri rivali e ci prova fin da subito a cambiare il destino della partita. Spertini rompe la maledizione centrando finalmente il bersaglio da lontano, mentre la difesa alza i toni e recupera palloni a ripetizione. Il 31-28 del 22’ sembra cambiare le cose in un amen, ma un paio di disattenzioni costano carissimo ricacciando la squadra di coach Manetta ancora oltre i 10 punti di svantaggio.

La reazione questa volta è però immediata e sotto canestro, grazie a dei maestosi Vitella (12 punti e 13 rimbalzi) e Pehar (15 punti e addirittura 20 rimbalzi) arrivano le soluzioni giuste per risalire nuovamente la china, ma non è ancora il momento per cambiare definitivamente le cose, con qualche sanzione disciplinare che frena la rincorsa e rischia di innervosire i luinesi.

L’ultimo quarto, iniziato ancora una volta sotto di 10 punti (47-37) è però una lezione magistrale di cuore e determinazione. I luinesi proprio non ne vogliono sapere di arrendersi, anzi: la difesa ospite viene esaltata dell’energia profusa da Biason, limita i principali riferimenti di Robbio e ne strega il canestro. Un canestro alla volta lo svantaggio diminuisce a vista d’occhio, con Palazzi a trovare i guizzi giusti per riaprire definitivamente la partita e, quando a poco più di un minuto dal termine, Pehar trafigge il canestro da lontano sembra fatta. La PVL conduce con 2 punti di vantaggio ma proprio sulla sirena, dalla mischia in area spunta la mano di Campana – migliore realizzatore dei suoi – che ritrova la parità in extremis, rimandando tutto al supplementare.

Una beffa, dopo tutta la fatica fatta per recuperare. Un problema, con la tanta fatica a fiaccare le gambe e con i falli che rischiano di limitare Palazzi e Terzaghi. Ci vogliono infatti un paio di minuti per riprendersi dallo shock, ma poi, quando le idee tornano a farsi chiare, Luino affonda il colpo vincente e confeziona un incredibile 23-2 di parziale che regala ai biancoblu di una vittoria quanto mai meritata.

La classifica sorride alla PVL, concedendo così di affrontare con serenità la sosta natalizia prima di ritornare in campo al PalaBetulle il 5 gennaio, con la sfida lanciata alla seconda forza del campionato Groane: il 2018, così, si aprirà con un nuovo esame di maturità.

Aironi Pallacanestro Robbio – Verbano Luino 61 – 82 (16-13, 31-20, 47-37, 59-59)

Aironi Pallacanestro Robbio: Fanchin ne, Gallina 8, Ilic, Colombo 5, Loughlimi 15, Campana 23, Di Paola 6, Ferrara ne, Buzzin 2, Kam 6. All. Sguazzotti.

Pallacanestro Verbano Luino: Gardini 2, Cagliani, L. Vitella 12, Terzaghi 19, Biason 4, Pehar 13, Cipolletta, Gubitta, Palazzi 15, Spertini 17. All. Manetta.

14esima giornata. Milano 3 Basiglio – GS Casoratese 76-75, Aironi Pallacanestro Robbio – Pallacanestro Verbano Luino 61-82, CRAC Bionics Buccinasco – Rams Daverio 89-43, Aba Legnano – Cassano Magnago 59-63, Rovello Porro – Pallacanestro Castronno 71-52, ASD Phoenix Iria Basket – ASD Sportiva Boffalorese 73-65, Baskettiamo Vittuone – Team ABC Cantù 45-89, Groane Lentate – Hydrotherm Busto Arsizio 88-74.

La classifica. Team ABC Cantù 24, Groane Lentate 20, Pallacanestro Verbano Luino 18, Hydrotherm Busto Arsizio 18, Aironi Pallacanestro Robbio 16, ASD Sportiva Boffalorese 16, CRAC Bionics Buccinasco 16, ASD Phoenix Iria Basket 16, Rovello Porro 14*, Pallacanestro Castronno 12, Rams Daverio 12, Milano 3 Basiglio 12, GS Casoratese 10, Cassano Magnago 8, Aba Legnano 6, Baskettiamo Vittuone 2.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127