Laveno Mombello | 11 ottobre 2017

Laveno Mombello, “violeNza dOnna”: “Vicini alla vittima di stalking, scarcerazione ingiusta”

La nota stampa, a firma di Roberto Donati, esprime il disappunto per la scelta del Tribunale di Varese. Da tempo l'associazione si occupa di tutelare le vittime

La vicenda dell’uomo arrestato negli scorsi giorni a Laveno Mombello, per atti persecutori e minacce alla sua ex, che già negli scorsi mesi aveva denunciato i fatti ai Carabinieri della stazione di Laveno Mombello, ha scosso tutto il nord della Provoncia.

Proprio per questa ragione l’associazione “violeNza dOnna”, che da tempo ormai si batte per tutelare le donne vittime di qualsiasi tipo di violenza, è voluta intervenire, e lo ha fatto tramite una nota inviata dalla luinese Roberta Donati.

“Abbiamo letto su tutti i giornali della provincia di Varese cosa è successo ad una donna a Laveno Mombello vittima di stalking pochi giorni fa. L’uomo è stato arrestato mentre cercava di far uscire dalla sua auto in modo violento la vittima, bloccandola in mezzo alla strada. Il tempestivo intervento dei Carabinieri di Laveno Mombello chiamati dalla vittima ha dato la possibilità di arrestare in flagrante l’uomo e di salvare la donna. Fin qui tutto bene – continua Donati -, grande il lavoro dei Carabinieri che tempestivamente sono accorsi ad aiutare la donna e a metterla in salvo”.

È notizia di ieri, però, che l’uomo è stato scarcerato dal Tribunale di Varese. “Siamo sconcertati per questa decisione, ben sapendo che l’uomo era recidivo e che non era la prima denuncia della vittima. Con queste parole – conclude Donati – vogliamo esprimere la nostra vicinanza alla donna che sta rischiando la sua vita. Come associazione abbiamo denunciato al ministero delle Pari Opportunità al 1522 e al Csm questa triste vicenda”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"