EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
24 Novembre 2016

Germignaga, domani gli studenti alla Giornata contro la violenza sulle donne

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sono tante le iniziative messe in campo per la Giornata contro la violenza sulle donne in tutto l’alto Varesotto. Domani mattina, alle 9.30 presso l’ex Colonia elioterapica di Germignaga, gli studenti della scuola di primo grado “V. Sereni” parteciperanno ad un incontro proprio su questo tema così tanto delicato.

Germignaga, domani gli studenti alla Giornata contro la violenza sulle donne. Partire dalle scuole e dalle nuove generazioni, per parlare di contrasto alla violenza sulle donne è fondamentale. Ed è proprio questo l’intento dell’incontro organizzato domani mattina, 25 novembre, all’ex Colonia elioterapica di Germignaga, dove il sindaco Marco Fazio modererà un incontro che vedrà intervenire il Commissario Capo della Polizia di Stato di Luino, la dottoressa Valeria Consolmagno, e la dottoressa Marzia Vasconi, psicologa e psicoterapeuta. Parteciperanno gli studenti della scuola secondaria di primo grado “V. Sereni” di Germignaga. L’iniziativa è stata organizzata dal comune di Germignaga, con la collaborazione dall’associazione “violeNza dOnna” e da AISU – Insieme Verso Itaca, con il patrocinio della Comunità Montana Valli del Verbano, della Consigliera di Parità della Provincia di Varese e dagli Stati Generali delle Donne 2014.

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite che ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno – come spiega Wikipedia -.  Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. Il 25 novembre 1960, infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

(Video FANPAGE)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127