21 Novembre 2016

Cuveglio, domani sera l’incontro “La violenza sulle donne non deve vincere!”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“La violenza sulle donne non deve vincere!”, è questo il tema dell’incontro che si terrà domani sera alle ore 20.30 presso la sala polivalente del Comune di Cuveglio. Durante la serata, interverranno dottori, psicologi e vittime che hanno subito questi abusi in contesti in cui la serenità, purtroppo, non è sempre garantita.

“La violenza sulle donne non deve vincere”. Un momento di riflessione su un tema che è ancora presente nelle nostre case: domani sera, nella sala polivalente di Cuveglio, si parlerà di violenza sulle donne. Saranno presenti il dottor Orazio Muscato, presidente di sezione Tribunale penale di Varese, la dottoressa Erica Gilardini, psicologa psicoterapeuta, e, per l’occasione, farà da moderatrice Renata Manzoni, giornalista della Prealpina. Verrà affrontato questo toccante argomento con le testimonianze di donne che sono state direttamente coinvolte in dinamiche di maltrattamento. Partner della serata la Biblioteca di Cuveglio, gli Stati Generali delle Donne 2014, l’associazione “violenza dOnna”, l’associazione sportiva “Blu Volley Valcuvia” e il Centro di Ascolto. L’incontro ha anche il patrocinio di comune di Varese, del comune di Cuveglio, della Comunità Montana Valli del Verbano, dell’istituzione servizi alla persona Valli del Verbano, della consigliera di Parità provincia di Varese e della Biblioteca comunale. Al termine dell’incontro verrà offerto un rinfresco.

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite che ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno – come spiega Wikipedia -.  Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. Il 25 novembre 1960, infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127