Tel Aviv | 24 Settembre 2021

Eitan resta in Israele, ma il processo continua

L'8 ottobre la prossima udienza, fino a quel giorno il bambino trascorrerà metà del tempo con i nonni, l'altra metà con gli zii. Nessuna intesa tra le due famiglie

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Distensione temporanea, imposta dal giudice del tribunale di Tel Aviv, tra i due rami della famiglia di Eitan Biran, il bambino unico superstite della strage del Mottarone, il cui futuro è appeso da due settimane circa alla contesa sorta tra i nonni in linea materna e gli zii paterni.

Dopo il trasferimento del bambino in Israele, su cui è aperta un’indagine per sequestro di persona, condotta dalla Procura di Pavia e riguardante le posizioni del nonno israeliano Shmuel Peleg, della ex moglie e di una terza persona, il tribunale ha emesso ieri il primo, momentaneo provvedimento.

L’udienza è stata aggiornata al prossimo 8 ottobre e fino a quel giorno Eitan trascorrerà metà del tempo con i nonni e l’altra metà con gli zii. Il bambino resterà dunque in Israele, almeno fino alla ripresa del procedimento, quando verranno esaminati tutti gli elementi utili ad individuare il “luogo naturale” di residenza del bambino, per risolvere la delicata questione innescata dal ricorso presentato dalla zia Aya Biran – tutrice legale di Eitan secondo la giustizia italiana – dopo che il nonno Smhuel aveva portato con sé il minore nel corso dell’ultimo incontro, servendosi di un’autista per raggiungere l’aeroporto di Lugano e poi ancora di un volo privato per raggiungere Israele.

Per gli zii il cosiddetto luogo naturale è senza dubbio l’Italia, dove la vita di Eitan si svolgeva serenamente prima della tragedia dello scorso 23 maggio. La lingua di Eitan è l’italiano e sempre in Italia è iniziato il suo percorso di riabilitazione dopo l’enorme trauma subito con la perdita di entrambi i genitori. Per i nonni, invece, le sue origini sono in Israele, dove i genitori progettavano da tempo di tornare, considerando l’Italia una tappa temporanea, dovuta al completamento degli studi di medici del padre di Eitan.

(Foto di copertina dal sito www.vconews.it) 

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127