EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Roma | 2 Giugno 2021

Covid, dogane finalmente aperte tra Italia e Svizzera, “Non servirà più il tampone”

Ad affermarlo, in un breve post sul profilo Facebook ufficiale, è il senatore del Partito democratico, Alessandro Alfieri. Ecco tutti i dettagli

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Ora é ufficiale: i cittadini svizzeri, residenti entro i 60km dal confine, potranno venire in Italia, per un massimo di 24 ore senza doversi sottoporre al tampone. Una decisione che finalmente dà respiro all’economia di frontiera. Con le stesse modalità i cittadini italiani potranno varcare il confine elvetico.’

Ad affermarlo oggi pomeriggio, mercoledì 2 giugno, Festa della Repubblica, è il senatore del Partito democratico, Alessandro Alfieri, che ha raccolto le istanze del territorio dell’alto Varesotto, non solo quelle dei sindaci ma anche dei tanti commercianti di Lavena Ponte Tresa.

Il senatore, già nella giornata di ieri, aveva annunciato la necessità di un’ordinanza per il confine italo-svizzero, mentre i commercianti del paese sul Ceresio hanno lanciato una petizione per chiedere a gran voce liberi spostamenti nella fascia di 20km tra Italia Svizzera, che in poche ore ha ottenuto oltre 2.220 firme.

“É un risultato importante per il commercio, i servizi e per chi ha affetti che oltrepassano il confine. Ho lavorato fino a ieri sera tardi con i tecnici del ministero della salute per ottenere la riapertura e ringrazio il ministro Speranza per la collaborazione. É questo un risultato – conclude Alfieri – figlio dell’impegno del Partito Democratico e dei suoi rappresentanti nei territori di confine”.

“Sono veramente felice di questo risultato, Alessandro ha mostrato competenza e serietà e sensibilità al nostro territorio. Oggi è una bella giornata!”, commenta raggiante il sindaco di Luino, Enrico Bianchi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127