EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 29 Novembre 2020

Luino, Valeria Squitieri lascia il comitato “Bocciamo Alptransit”: “Il mio impegno prosegue in Comune”

Il consigliere di maggioranza rinuncia alla carica di presidente per ragioni di competenza, ma promette un nuovo e più efficiente dialogo. La sua lettera ai cittadini

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Riceviamo e pubblichiamo la lettera con cui il consigliere comunale Valeria Squitieri annuncia di aver rinunciato alla carica di presidente del comitato “Bocciamo Alptransit”.

Una decisione che, come si apprende dalla lettera, non corrisponde all’interruzione di un impegno così importante e centrale per la comunità luinese, ovvero quello legato alle sfide future e alle criticità che coinvolgeranno il territorio con l’avvento della rivoluzione ferroviaria, ma che si lega in modo specifico alla volontà di portare avanti tale impegno in maniera ancor più mirata tra le fila dell’amministrazione Bianchi, dove Squitieri detiene le deleghe a trasporti, mobilità e viabilità. Di seguito il testo integrale.

Apprendo con piacere le notizie di questi giorni relative alle novità su Alptransit: stanziamenti per la chiusura dei passaggi a livello e impegno per valutare l’installazione delle barriere anti rumore.

Ho rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente del comitato “Bocciamo Alptransit”, visto il nuovo ruolo da consigliere comunale con l’incarico proprio ai trasporti, mobilità, viabilità.

Meglio tener separate le competenze e lavorare come amministrazione comunale, in sinergia con i membri del Comitato ai quali assicuro il mio sostegno perché la battaglia è impegnativa e va combattuta su più fronti.

Sebbene con distinti ruoli, gli obiettivi sono comuni: sicurezza sulla linea ferroviaria sollecitando l’acquisto di un mezzo di soccorso veloce per i VV.FF; installazione di barriere anti rumore per mitigare l’inquinamento acustico e infine, continuare ad analizzare e pianificare soluzioni da proporre sui tavoli dedicati per aggiungere due treni passeggeri a/r da e per Milano, veloci e diretti per evitare che, mentre la società accelera, Luino rischi di restare ancora più distaccata dalla città metropolitana con ulteriori ricadute sull’economia, sul livello socio/culturale di una collettività che punta ad agganciare opportunità di sviluppo per non lasciare andare tutti i giovani che non trovano occasioni appetibili per il loro futuro.

Il futuro, le opportunità passano anche e soprattutto attraverso le infrastrutture. La fruibilità di strade e mezzi di trasporto pubblico aumentano le possibilità di interscambi necessari per restare al passo con l’innovazione in tutti i campi della società. Dialogo e negoziazione per una spinta che porti al risultato. Ora ci sono presupposti.

Il Comitato” bocciamo Alptransit” che aveva intrapreso, in varie sedi, incontri per ottenere maggiore attenzione sulla sicurezza dei trasporti ferroviari e l’installazione delle barriere, inizia a vedere i primi risultati. Siamo certi che con la collaborazione di tutti, lavorando su più fronti, si apriranno nuovi scenari.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127