Luino | 23 Settembre 2020

Ecco come sarà il nuovo consiglio comunale di Luino. L’analisi su eletti e non eletti

Undici i consiglieri di "Proposta per Luino". Tra i banchi della minoranza Casali e Cataldo (#luinesi), Compagnoni e Pellicini (Sogno di Frontiera) e Artoni (ACLEV)

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A giochi ormai chiusi, dopo la vittoria di Enrico Bianchi e della sua “Proposta per Luino”, con 275 voti di vantaggio su “#luinesi” e Alessandro Casali e con 293 voti in più di “Sogno di Frontiera” e Franco Compagnoni, nella serata di ieri si è anche delineata la composizione del nuovo consiglio comunale del paese lacustre che, in maggioranza, annovera tantissime novità.

Sono stati i numeri delle preferenze, infatti, a decretare i membri della nuova assemblea cittadina con tante sorprese sia tra i banchi della maggioranza che su quelli della minoranza. Insieme al neo primo cittadino, Enrico Bianchi, a sedere sui banchi della maggioranza ci sono Elena Brocchieri (206), Antonella Sonnessa (178), Ivan Martinelli (140), Serena Botta (136), Fabio Sai (126), Franca Valeria Squitieri (110), Fabrizio Luglio (106), Giuseppe Cutrì (105), Erika Papa (98), Paolo Portentoso (82) e, infine, Libero Tatti (76).

Sarà compito di Bianchi, nei prossimi giorni, indicare chi saranno i componenti della sua giunta comunale, nella quale saranno nominati non solo il vicesindaco, ma anche gli assessori e le loro relative deleghe. Un primo banco di prova, che sarà il primo atto della nuova amministrazione comunale, per iniziare a lavorare.

Tra i banchi dell’opposizione, invece, saranno il capogruppo di “#luinesi”, Alessandro Casali, e Davide Cataldo (228), primo dei votati all’interno della lista. Al loro fianco ci saranno Franco Compagnoni e Andrea Pellicini (277), i primi due eletti consiglieri di “Sogno di Frontiera”, mentre a chiudere l’elenco sarà Furio Artoni della lista “Azione civica per Luino e frazioni”.

Fuori dalla sala consiliare ci sono alcune figure illustri, con grande esperienza amministrative negli ultimi anni: il riferimento va all’ex consigliere e assessore ai Servizi Sociali, attuale vice-coordinatore provinciale di Forza Italia, Giuseppe Taldone (253), l’ex assessore ai Trasporti Alessandra Miglio (140), l’ex capogruppo della Lega Giovanna Ballinari (165) e, infine, anche l’ex consigliere di minoranza, Pietro Agostinelli (185), il più votato tra le fila di “Azione civica per Luino e frazioni”, una delle figure alle quali i cittadini spesso, per qualsiasi problema, hanno sempre fatto riferimento in questi anni.

Salvo stravolgimenti o possibili dimissioni il consiglio sarà così composto: undici i consiglieri di “Proposta per Luino e frazioni” più il sindco, due consiglieri di “#luinesi”, due per “Sogno di Frontiera” e, infine, uno per “Azione civica per Luino e frazioni”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127