EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 18 Luglio 2020

“Un concorso di idee per disegnare insieme ai giovani la città del futuro”

L'avvocato Furio Artoni, candidato sindaco di "Azione civica per Luino e frazioni", propone due iniziative per coinvolgere gli studenti in un dialogo post voto

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La Luino del futuro potrà essere una “città dei sogni” se al suo sviluppo contribuiranno i giovani di talento, portatori di idee, freschezza e voglia di credere in qualcosa di ambizioso e di nuovo.

La Repubblica di Platone a la Città del Sole di Tommaso Campanella sono in questo senso due aulici esempi e due autorevoli fonti di ispirazione, ma per l’avvocato Furio Artoni – candidato sindaco di “Azione civica per Luino e frazioni” alle prossime amministrative – al centro del percorso da seguire, è necessario collocarsi al fianco delle nuove generazioni.

In quale termini? “Con un concorso internazionale sulla città dei loro sogni – spiega l’avvocato – che deve coinvolgere i giovani dalle primarie alle scuole superiori, ovviamente con modelli e progetti adeguati alla loro età. I progetti considerati migliori, per ogni ordine di scuola, saranno premiati con borse di studio. L’idea di questo evento – sottolinea Artoni – andrebbe anche inserita nell’ambito della celebrazione di un luinese illustre, il professor Giovanni Reale, tra i maggiori studiosi di Platone a livello europeo”.

Il candidato sindaco punta ad un coinvolgimento diretto di ragazzi e ragazze in un’ampia riflessione su come dovrebbe essere la città ideale in cui vivere, tra disegni che inquadrino le costruzioni e le strutture del cambiamento, e la definizione di quelle norme e quelle attività che pianificano e disciplinano la vita quotidiana di un territorio e di una comunità. “In questo senso – evidenzia Artoni – vogliamo dare spazio all’innovazione, che può rappresentare lo strumento utile per fornire agli studenti quelle conoscenze di base dell’educazione civica che purtroppo si stanno perdendo”.

L’altro grande desiderio del capolista di “Azione civica per Luino e frazioni”, in relazione alle modalità con cui stimolare i giovani ad entrare nel dibattito pubblico sulla città del post elezioni, è quello di un evento dal respiro internazionale, aperto a scuole e studenti di altri Paesi. Un convegno incentrato su pochi temi, ma di vitale importanza: le energie rinnovabili, il risparmio energetico, la gestione dei rifiuti.

“Luino con la collaborazione degli studenti e dei docenti delle scuole – spiega ancora Artoni – può diventare un laboratorio di idee a cielo aperto, ove le intenzioni, anche le più originali o stravaganti, possano trovare spazio e chissà mai aiutare a recuperare un ambiente che deve restare sano. Dare la possibilità ai giovani di esprimersi liberamente potrebbe anche portare grandi risultati”.

L’ispirazione ha però un precedente significativo: “Nasce da alcune discussioni con tecnici del territorio – ha svelato il candidato sindaco – che avevano immaginato un sistema per ricavare energia dall’acqua del lago. Senza alcuna ulteriore possibilità di approfondire la costruzione di tale apparecchiatura, il progetto si era arenato”.

Il concorso luinese, al quale peraltro è già stato assegnato un suggestivo nome – “La città del lago” – potrebbe però servire a rivalutare questo piano, riportarlo in auge creando attorno ad esso attenzione, voglia di capire e di approfondire. “Può diventare un grande momento per dare a Luino una visibilità a livello internazionale – conclude l’avvocato -. Dai nostri giovani possono arrivare grande sviluppi”.

(Foto di copertina © Gilberto Bernecoli)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127