Luino | 24 Gennaio 2020

Amministrative a Luino, Lega: “Pellicini e FdI non metteranno a rischio il lavoro fatto insieme”

L'onorevole Matteo Bianchi, segretario provinciale del Carroccio, benedice un candidato sindaco del territorio. Entro 15 giorni sarà svelato il nome ufficialmente

Tempo medio di lettura: 2 minuti

I candidati delle liste di centrodestra per le amministrative devono essere concordati dagli uomini che abbiamo sul campo, che vivono e conoscono direttamente la realtà locale. Siamo un movimento federalista e da sempre la nostra linea è quella di non calare le decisioni dall’alto ma di rispettare le scelte dei territori”.

Esordisce così oggi il segretario provinciale della Lega l’onorevole Matteo Bianchi, in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera a Luino, quando sarà decretato il successore di Andrea Pellicini, arrivato alla fine del suo secondo mandato. “I nostri militanti a Luino hanno condotto in maniera più che ottima dieci anni di amministrazione comunale in coalizione con Fratelli d’Italia – continua Bianchi -, e quindi a loro oggi la segreteria provinciale affida il compito di sedersi al tavolo con gli alleati di sempre e trovare l’accordo sul nome del successore di Andrea Pellicini”.

Pronta la reazione della sezione cittadina della Lega al comunicato del provinciale: “Il comunicato del segretario provinciale che ci delega al tavolo del centrodestra per le amministrative di Luino non è stato un sorpresa e lo ringraziamo, queste sono le regole che da sempre la Lega applica sui territori e i risultati sono sempre stati molto positivi anche per questo tipo di metodo, che valorizza sempre i territori”.

“Nulla di nuovo, anche in occasione delle passate amministrative del 2015 infatti, la riconferma a candidato di Andrea Pellicini era stata ottenuta grazie all’intervento della nostra sezione cittadina – commentano i leghisti luinesi -, che subito si era mostrata ferma in suo favore contro tutto e tutti. Ciò dimostra che è giusto e molto efficace il metodo espresso da Bianchi”.

Entrando nel merito della questione candidato 2020 attendiamo ora questo tavolo cittadino, che dovrebbe tenersi al massimo in 10/15 giorni – spiegano ancora -, a cui parteciperemo sapendo bene di rappresentare un movimento che, dopo dieci anni di appoggio ad altri e con il grande gradimento, che raccoglie tra i cittadini ha le potenzialità e tutte le carte in regola per esprimere il primo cittadino. È l’evoluzione naturale di dieci anni di buona amministrazione con FdI, due mandati in cui non abbiamo mai fatto mancare il nostro appoggio in consiglio comunale e in giunta, anni in cui lo stesso sindaco non ha mai avuto nulla di cui lamentarsi dei nostri eletti al suo fianco”.

“Possiamo affermare che le voci di dissenso nella nostra alleanza locale sono totalmente infondate – chiariscono ulteriormente i leghisti luinesi -, conosciamo bene Andrea e il suo partito a livello locale e siamo certi che mai metterà a rischio l’ottimo lavoro svolto fin qui e tutto quello che abbiamo ancora in programma di fare per il futuro di Luino, poiché entrambi abbiamo sempre dato più importanza ai programmi e a fare bene per la città piuttosto che alle poltrone”.

“Nel primo mandato 2010 la Lega sedeva in giunta col vicesindaco e un assessore oltre al presidente del consiglio comunale, mentre nel secondo mandato 2015 ci siamo serenamente accontentati del vicesindaco e del presidente del consiglio, perdendo un assessore, nonostante le nostre percentuali di voti fossero di molto cresciute. Si amministra insieme perché le cose così funzionano bene e siamo riusciti a migliorare molto la città, il resto sono solo pettegolezzi di chi ovviamente preferirebbe sfidarci divisi. Tra onesti e leali alleati funziona proprio così, una volta cede uno e un’altra volta cede l’altro, perché entrambi pensiamo ci sia un bene superiore da perseguire: il buon governo della nostra Luino”, concludono i leghisti lacustri.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127