Curiglia con Monteviasco | 1 Settembre 2019

“La riattivazione della funivia lontana, invitiamo il presidente Fontana a Monteviasco”

Un nutrito gruppo di persone, soprattutto possessori di seconde case nel borgo, tornano ad intervenire chiedendo si velocizzino i tempi. L'appello al presidente Fontana

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Negli scorsi giorni abbiamo pubblicato due differenti posizioni politiche riguardanti Monteviasco, con l’assessore di Comunità Montana Valli del Verbano, Gianpietro Ballardin, che venerdì ha criticato la decisione di Regione Lombardia di garantire il servizio elicottero, dedicato al trasporto delle persone al borgo da Piero, con una spesa pagata dal contributo di tutti i cittadini, nella giornata di ieri era stato Gianfranco Cipriano a spiegare le potenzialità per il rilancio turistico temporaneo della località caratteristica, proprio attraverso l’elicottero.

Oggi, invece, tornano ad intervenire tre dei quattro nominati nel mese di febbraio rappresentanti di un nutrito gruppo di persone legate al borgo di Monteviasco, soprattutto possessori di seconde e proprietari di alcune attività presenti nel borgo. Si tratta di Giulio Mantovani, Adriano Longhi e Pina Ranzoni.

A distanza di quasi dieci mesi dalla tragedia che ha causato la morte di Silvano Dellea, vittima di un incidente durante un intervento di manutenzione all’impianto di risalita, sono ancora Mantovani, Longhi e Ranzoni che, esasperati, cercano un modo per velocizzare i tempi, coinvolgendo a gran voce non solo Regione Lombardia e tutti gli enti competenti (Comune, Provincia, Comunità Montana e Ustif), ma anche il presidente Attilio Fontana.

Abbiamo solo letto ed ascoltato tante parole che ci hanno fatto sperare in un’apertura della funivia entro l’estate – commentano i rappresentanti del gruppo di cittadini -. Ci stiamo avviando all’inizio dell’autunno e ancora non abbiamo tempi certi. Apprezziamo il lavoro fatto finora, aspettiamo che la cooperativa ‘Montagna Domani’ firmi il contratto di gestione, ma troviamo assurdo che una firma e la burocrazia blocchino in questo modo Monteviasco, mettendo a repentaglio il futuro”.

“Per questo – concludono -, ci appelliamo al presidente Attilio Fontana e chiediamo direttamente a lui di venire a Monteviasco e sincerarsi di persona di qual è realmente la nostra situazione, ormai siamo rassegnati. Chiediamo al governatore un confronto, per raccontare tutti i problemi che abbiamo da mesi, per fare in modo che possa intervenire direttamente e riuscire a sbrogliare questa matassa, facendo ripartire in breve tempo la funivia”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127