Luino | 1 Agosto 2019

La rinascita del Lido di Luino inizierà in primavera

Il sindaco Andrea Pellicini e l'assessore al Bilancio Dario Sgarbi hanno presentato la decisione dell'amministrazione sul progetto. Gara d'appalto entro il 31 dicembre

Oltre 1,5 milioni di euro per far tornare in vita il Lido di Luino e le aree esterne
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nel consiglio comunale di martedì sera a Luino, oltre agli interventi iniziali che hanno visto dibattere maggioranza e minoranza su scuola, frazioni ed altri temi, che a loro volta hanno innescato polemiche tra la consigliera Laura Frulli e la collega Enrica Nogara, è stata resa nota, da parte dell’assessore al Bilancio, Dario Sgarbi, la modifica del Documento Unico di Programmazione.

In base agli sviluppi burocratici comunali vi sono state modifiche al DUP per le opere pubbliche, che hanno comportato la cancellazione e l’aggiunta di uno o più lavori già previsti nell’elenco annuale, in conseguenza di atti amministrativi adottati a livello statale e regionale, e per la sopravvenuta disponibilità di finanziamenti all’interno di risorse anche a seguito di ribassi d’asta e di economie.

Questo, inoltre, ravvisata l’opportunità di adeguare meglio le risorse, ha portato l’amministrazione comunale a rimodulare, per anni diversi, diverse opere pubbliche, tra cui il complesso Lido di Luino, come spiegato nel dettaglio dall’assessore al Bilancio Dario Sgarbi.

La richiesta di chiarimenti sull’area di intervento da parte della consigliera Enrica Nogara ha acceso il dibattito, dopo le parole dell’assessore Sgarbi. A commentare il progetto è stato direttamente il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, dopo le sue parole dello scorso anno: “L’intervento sul Lido di Luino è stato diviso in due annualità: una prima, nel 2019, prevede lo stanziamento di un milione e 170mila euro, di cui un milione finanziato tramite mutuo e il resto tramite fondi dal ristorno dei frontalieri, mentre nel 2020 abbiamo stanziato a bilancio 500mila, che prevede un coinvolgimento del privato nella ristrutturazione”.

“Lo studio di fattibilità – ha spiegato ancora il sindaco Pellicini – è stato condotto dall’architetto Marforio (ne parlavamo nel gennaio 2019, ndr) e il progetto preliminare non appena sarà pronto, sarà presentato in sede di commissione ma anche pubblicamente. La ristrutturazione del Lido, infatti, è una delle opere pubbliche più sentite dalla città, quindi abbiamo bisogno del contributo non solo dei consiglieri comunali, ma anche dei suggerimenti dei cittadini durante la presentazione”.

Da quanto si è appreso dal primo cittadino, il primo intervento prevede la ristrutturazione del fabbricato principale e delle aree di ingresso al Lido, mentre la seconda fase sarà accompagnata durante la realizzazione della prima dal coinvolgimento di privati, tramite specifiche procedure, che avranno l’obiettivo di portare risorse nel progetto.

“Abbiamo deciso di procedere in questo modo – continua Pellicini -, dopo le esperienze del passato: in questi anni abbiamo messo in campo almeno tre gare per far sì che l’opera venisse finanziata interamente dal privato. Trovavano grande entusiasmo ma non il coraggio per partire. I privati hanno presentato proposte interessanti, ma poi non ce l’hanno fatta ad iniziare con un investimento iniziale di circa 4 milioni di euro”.

Per questo l’amministrazione ha avviato la procedura per trovare finanziamenti pubblici, in modo tale da stimolare i privati che avrebbero più garanzie in questo senso. “Dimostreremo al mondo intero degli investitori che il Comune ha davvero intenzione di recuperare questo manufatto”, commenta ancora Pellicini. “Più che una speranza, è un dovere del Comune andare a cercare risorse private da destinare soprattutto al turismo e alla ricettività sul lago. L’obiettivo è partire con la gara d’appalto entro il 31 dicembre del 2019 e i lavori dovranno partire entro la prossima primavera”.

“Sono soddisfatto enormemente per il fatto che l’amministrazione comunale abbia messo mano al recupero dell’area Lido, un luogo simbolo per la nostra Luino e per le persone della mia età”, ha commentato anche il consigliere comunale Mario Contini.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127