Milano | 18 Aprile 2019

Sicurezza sulla Luino-Gallarate, “Del mezzo bimodale non c’è traccia”

Ad intervenire sul tema, dopo le richieste degli attivisti grillini luinesi, è il consigliere regionale (M5S) Roberto Cenci: "Ora prioritario fare chiarezza"

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Con un emendamento presentato da Paola Macchi al Progetto di Legge n. 376 Bilancio di previsione 2018-2020, il Consiglio regionale della Lombardia attribuiva la somma di un milione di euro per “l’acquisto di un mezzo bimodale per servizio di soccorso e antincendio da dare in dotazione al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco per interventi sulla linea Luino-Gallarate in vista dell’aumento del traffico merci e passeggeri dovuto al progetto AlpTransit”.

Il mezzo non è stato ancora acquistato e, prima dell’appello degli attivisti grillini luinesi al sindaco di Luino, Andrea Pellicini, il consigliere regionale Roberto Cenci, portavoce del M5S, il 7 febbraio scorso interrogava Regione Lombardia per chiedere conto del mancato acquisto. Quell’interrogazione non ha ancora ricevuto risposte.

Roberto Cenci, consigliere regionale del M5S Lombardia, oggi denuncia: “Non tollero ulteriori dilazioni. Sono passati mesi e mesi, il nostro emendamento era del lontano dicembre 2017, e del mezzo antincendio bimodale che può muoversi anche su rotaia, non c’è nessuna traccia”.

“Ora voglio chiarezza e l’assessore competente deve rispondere alla nostra interrogazione – conclude Cenci -, quei soldi vanno stanziati al più presto. Il M5S, insieme ai cittadini e ai vigili che reputano il mezzo bimodale di grande importanza per eventuali interventi sulla linea ferroviaria, vive con grande apprensione il tema della sicurezza dei pendolari e dei viaggiatori della linea ferroviaria Luino-Gallarate e data la posizione spesso prossima alle abitazioni e ai centri abitati, anche dei cittadini. Proprio per questo la Lombardia ci deve spiegare perché l’acquisto del mezzo non è ancora avvenuto”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127