EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 26 Luglio 2017

Luino 5 Stelle: “Equostop, possibile innovativa soluzione alle lacune del trasporto pubblico”

Anche i pentastellati luinesi sostengono il progetto sostenibili portato avanti dalle associazioni TERREdiLAGO e GIM. Ecco come funzionerà

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Già nello scorso mese di dicembre avevamo conosciuto questa nuova realtà lanciata nell’Alto Varesotto, che mira a rendere migliore la mobilità, tra sostenibilità e condivisione, di tutti i cittadini del territorio. Dopo l’annuncio, però, un articolo firmato da Marina Perozzi nel mese di febbraio, raccontava come “l’utopia diventa realtà con il progetto sostenibile”. Infine, ma solo in ordine cronologico, la suggestiva proposta di un cittadino della nostra zona per migliorare il trasporto pubblico nelle valli. I temi della sostenibilità e del trasporto pubblico, quindi, continuano ad essere protagonisti, ed oggi sono i pentastellati luinesi del gruppo “Luino 5 Stelle” a sostenere a gran voce il progetto “Equostop”.

“In merito all’interessante proposta di introdurre un servizio di navette per il trasporto di persone, che viene descritta nel dettagliato articolo del signor L., pubblicato su Luino Notizie, è doveroso far presente ai cittadini che sul nostro territorio è imminente la partenza del progetto Equostop.

Il progetto Equostop, ideato da TERREdiLAGO e GIM (Gruppo Impegno Missionario), consiste nel promuovere la mobilità sostenibile attraverso un car pooling istantaneo teso ad aumentare il numero di persone sulle auto che normalmente trasportano una sola persona.

Con Equostop muoversi insieme sarà possibile.

Equostop è un progetto per la mobilità sostenibile nel nostro territorio.

Equostop è una soluzione per una mobilità più sostenibile: si crea una comunità di persone, appartenenti alle associazioni del territorio, che hanno capito che ci si può muovere condividendo un bene diffuso come l’auto privata; si distribuisce la Equocard a tutte queste persone attestando così l’affidabilità della persona; si sensibilizza il territorio per far capire che dare un passaggio ad una persona che ha la Equocard può far bene a tutti, ambiente compreso.

Tutto ciò rende peraltro portatori di una cultura della solidarietà e dello scambio di conoscenza, che può trasformare il momento del passaggio anche in una piacevole occasione di socialità.

Come funzionerà Equostop per chi cerca un passaggio?
1. porsi sul ciglio della strada ed esporre in modo visibile la Equocard, possibilmente in prossimità di un ‘punto di relazione’ segnalato dal Comune con apposito cartello;
2. condividere il passaggio e riconoscere in modo volontario al conducente che ce lo offre un contributo alle spese pari a 0,50 € per uno spostamento da un paese all’altro ed 1,00 € per una tratta più lunga.

Come funziona Equostop per chi dà un passaggio? Chi ha la Equocard ha anche un tagliando da esporre in macchina nel caso sia disposto a dare un passaggio.

Per dare un passaggio, basta seguire le seguenti regole:
1. alla vista di un equostoppista, accostarsi al bordo della strada evitando di intralciare il traffico;
2. accogliere a bordo l’equostoppista che è disposto a condividere in modo volontario le spese di viaggio.

Il progetto Equostop avrà anche un’app, realizzata dagli studenti dell’I.S.I.S. di Luino, che consentirà di:
– comunicare la propria presenza ad altri equostoppisti;
– avere la tracciabilità del passaggio, aumentando così il livello di sicurezza;
– calcolare la quantità di CO2 non emessa in atmosfera, ottenendo i punti di NO-CO2 che le amministrazioni comunali potranno riconoscere con appositi premi.

Quali sono gli effetti negativi che vogliamo contrastare con Equostop?
Le nostre strade sono percorse ogni giorno da migliaia di automobili che trasportano poco più di una persona, inquinano tantissimo, occupano spazio, costano e spesso ci fanno pure perdere tempo in code estenuanti o nella ricerca di un parcheggio. Questa è una mobilità insostenibile. Quindi con Equostop potremo più facilmente muoverci per il nostro fantastico territorio anche se non possediamo l’automobile, con il vantaggio di promuovere le relazioni e la socializzazione.

Gli attivisti 5 stelle di Luino sostengono e promuovono il progetto Equostop e altre iniziative, come quella proposta dal sig. L., che sono indirizzate a supportare i cittadini e la sana socializzazione”.

Al progetto Equostop, ricordiamo che per ora aderiscono le seguenti associazioni: A.GE.VA Associazione Genitori della Valtravaglia,  A.N.P.I. Sezione Luino, ACLI VARESE e circoli zona Luino, AGESCI Luino, Associazione AURORA, Associazione CO-Energia, Associazione Costruttori di Pace ONLUS, Associazione di famiglie COLIBRI’, Associazione La Campagna, Associazione LA GRA’, Banca del Tempo Luino, CAST Centro per un Appropriato Sviluppo Tecnologico, Chiesa Evangelica Metodista di Luino, Cooperativa Costa Sorriso Onlus, GAS Solaris, LEGAMBIENTE Varese, Mondo Comunità e Famiglia – Laveno, Comunità Montana Valli del Verbano ed i suoi comuni”.

Maggiori informazioni ed aggiornamenti sul progetto Equostop sono reperibili consultando il sito web www.terredilago.it/equostop, scrivendo a equostop@terredilago.it o recandosi presso le Botteghe del Mondo del G.I.M. in via Mameli 7 a Germignaga o in via Confalonieri 17 a Luino.

Argomenti: ,

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “Luino 5 Stelle: “Equostop, possibile innovativa soluzione alle lacune del trasporto pubblico””

  1. Diego Intraina ha detto:

    No EquoStop non può e non potrà mai essere la soluzione alle lacune dei trasporti pubblici, non può, perché non riuscirà mai a sostituire il servizio pubblico. Il trasporto pubblico deve rispondere a DIRITTI DI MOBILITÀ a cui EquoStop non può dare nessuna soddisfazione. La mobilità, proprio perché è uno strumento di sviluppo territoriale strategico, deve inserirsi in quel pacchetto di risposte certe e strutturali dell’Amministrazione Pubblica. EquoStop ha un altra importante valenza: il recupero della relazione di fiducia che sembra si sia persa nella società civile.

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127