13 Marzo 2017

Bicchiere mezzo pieno per il Luino-Maccagno: 0-0 con la Gerenzanese, ma migliora classifica

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Un pareggio a reti inviolate quello di ieri pomeriggio al centro sportivo del Parco Margorabbia tra il Luino-Maccagno e la Gerenzanese. Una partita con poche occasioni da gol, ma giocata con grande intensità a metà campo. Gli ospiti, soprattutto nella prima frazione, hanno lottato su ogni pallone, mentre i luinesi hanno sbagliato l’approccio alla gara. Un punto che non accontenta nessuno, ma che permette ai ragazzi di De Berardinis di superare il Robur Saronno in classifica. Saranno decisivi gli scontri diretti delle prossime settimane.

Bicchiere mezzo pieno per il Luino-Maccagno: 0-0 con la Gerenzanese, ma migliora la classifica. Era importante vincere per entrambe le squadre ieri pomeriggio a Luino, dove Lucchini e compagni hanno affrontato gli ultimi della classe, guidati dall’ex giocatore di Serie A, Valtolina. Il match inizia subito all’insegna della fisicità, soprattutto a metà campo, e le due squadre non riescono a sovrastarsi. Al quarto minuto sono gli ospiti a farsi vedere dalle parti di Vecchietti: Rimoldi la mette in mezzo dalla destra, Pini non arriva sulla palla che viene spazzata da Arioli al limite dell’area. E’ Badji ad avventarsi sul pallone, ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. Grinta e determinazione, ma tanti errori da una parte e dall’altra: oltre alle poche occasioni da rete, molte lacune nell’impostazione di gioco. Al dodicesimo sono ancora gli ospiti con Rimoldi a impensierire Vecchietti: l’ala destra supera Romano ma la spara abbondantemente fuori. Il centrocampo luinese sale, soprattutto con Castorino e Lucchini in mezzo che recuperano tante palle, anche se Badji è instancabile e lotta come un leone. Al sedicesimo prima vera palla gol del mach. E’ Lucchini a trovare Piazza con un bel passaggio filtrante, ma il giovane luinese tira centralmente da buona posizione e De Candia è bravo a respingere. Sulla ribattuta della difesa, ancora i luinesi: Vallone crossa da destra, trova Diana al limite dell’area che supera Perfetti con un bel pallonetto, tira al volo, ma la palla finisce di poco a lato del palo, accarezzando la rete e dando solo l’illusione del gol. Il Luino-Maccagno cresce, dopo venti minuti difficili, ed è sempre Vallone da destra a involarsi sulla fascia, palla ad Ancelliero, supera due avversari, ma da posizione defilata non riesce a infilare De Candia, che devia in corner. La Gerenzanese si fa vedere ripartendo in contropiede, senza mai incidere, se non in rare occasioni. E’ Costanzo a creare qualche problema ai centrali Arioli e Vigezzi, ma gli attaccanti ospiti sono imprecisi sotto porta. Al 31esimo Vallone viene ammonito, dopo un mancato fuorigioco fischiato che era quanto meno dubbio. Salgono i ragazzi di Valtolina, il Luino fatica molto, non riuscendo a costruire gioco, mentre sulla destra Romano fatica a contenere le avanzate di Rimoldi. Altra palla gol per Ancelliero, al 42esimo, l’ultima del primo tempo: Diana crossa da sinistra, trova il bomber luinese che di testa impegna De Candia. L’estremo difensore con un bel colpo di reni toglie la palla dall’angolino basso. Si va così al riposo sullo 0-0, con De Berardinis molto scontento dell’approccio alla gara dei propri ragazzi.

Il secondo tempo. Se nel primo tempo qualche occasione la Gerenzanese l’ha creata, nel secondo tempo non si registrano tiri in porta degli ospiti, mentre il Luino ha provato in qualche modo a rendersi pericoloso, peccando di mancanza di cinismo davanti a De Candia. Bella trama tra Lucchini, Follis e Diana al 48esimo, ma Tanzi è bravo a chiudere in corner sull’avanzata dell’ala sinistra luinese. Poco più tardi è sempre Diana ad involarsi sulla fascia, ma viene steso dallo stesso Tanzi al limite dell’area. Giallo per il difensore e punizione per i luinesi. Sulla palla va Follis che calcia, ma il tiro sfiora il palo alla destra del portiere. Valtolina vede che i suoi faticano a ripartire, nonostante la grande prestazione in mezzo al campo di Badji. Doppia sostituzione: Palumbo e Guffanti lasciano il campo per far spazio a Lavizzari e Giammella. E’ sempre il Luino, però, a rendersi pericoloso, sempre con un tiro di Diana che, al volo, manda di poco fuori alla destra di De Candia. Al 58esimo ancora Lucchini che con un filtrante vede Follis, l’11 si libera ma è impreciso al tiro. De Berardinis le prova tutte per conquistare i tre punti, passando da un 4-4-2 ad un 3-4-3 più offensivo, anche con l’inserimento di Raiser al posto di Piazza al 63esimo. Al 67esimo palla persa malamente in mezzo al campo dagli ospiti, recupera Diana che riparte, palla sui piedi di Follis che viene steso al limite del l’area, per l’arbitro è punizione e non rigore. Diana prova il tiro, ma il fendente si spegne a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. Pochi sussulti fino alla fine del match, con le squadre che provano a farsi del male, ma portano a casa un punto, senza infamia né lode. Da segnalare l’ingresso in campo di Ahmed al posto di Castorino al 76esimo e di Vecchio al posto di Follis. Il match si chiude sullo 0-0 dopo tre minuti di recupero. Nervosismo all’ingresso negli spogliatoi tra alcuni giocatori, ma non si ravvisano provvedimenti da parte dell’arbitro.

“Non sono soddisfatto della prova dei ragazzi – spiega Andrea De Berardinis -. Abbiamo sbagliato l’approccio alla partita, rischiando troppo soprattutto nel primo tempo. La loro determinazione ci ha colto di sorpresa, e saremmo dovuti scendere in campo con la loro grinta, perchè hanno lottato per 90 minuti su ogni pallone. Noi abbiamo sicuramente creato più palle gol, ma non siamo riusciti ad andare in vantaggio. E’ un problema che abbiamo dall’inizio dell’anno, ci manca concretezza sotto porta e la cattiveria giusta per passare in vantaggio. Questa era una partita da vincere, ma fortunatamente il punto guadagnato ci permette di superare in classifica il Saronno. Inutile girarci intorno, saranno importanti i prossimi scontri diretti, dove ci giochiamo la stagione”.

Luino Maccagno: Vecchietti, Arioli, Romano, Vallone, Vigezzi, Lucchini, Piazza (63′ Raiser), Castorino (76′ Ahmed), Ancelliero, Diana, Follis (87′ Vecchio). A disposizione: De Giorgi, Iozzino, Ahmed, Bosetti, Cannucciari, Raiser, Vecchio. Allenatore: De Berardinis.

Gerenzanese: De Candia, Perfetti, Restelli, Pini, Tanzi, Calegari, Rimoldi, Palumbo, Costanzo, Badji, Guffanti. A disposizione: Cavaleri, Frusca, Corti, Lavizzari, Giammella, Gattuso, Cattaneo. Allenatore: Valtolina.

24esima giornata del Girone A Prima Categoria Lombardia. Arsaghese – Saronno Robur 3-0, Cas Sacconago – Guanzatese 1-1, Fagnano – Belfortese 2-1, Luino Maccagno – Gerenzanese 0-0, Union Tre Valli – Mozzatese 1-1, Valceresio Audax – Solbiatese 0-0, Vanzaghellese – Gorla Maggiore 0-3, Viggiù – Antoniana 0-2.

Classifica di Prima Categoria Lombardia (Girone A): Guanzatese 55, Valceresio Audax 49, Belfortese 47, Fagnano, Gorla Maggiore e Arsaghese 44, Cas Sacconago 40, Antoniana 33, Vanzaghellese 30, Solbiatese e Union Tre Valli 24, Mozzatese 22, Viggiù 20, Luino-Maccagno 18, Saronno Robur 17, Gerenzanese 13.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127