EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
21 Marzo 2016

Solo 0-0 del Luino-Maccagno in casa contro Castronno. Tutto immutato in vetta

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Uno 0-0, quello contro Castronno ieri pomeriggio, che tutto sommato può andar bene al Luino-Maccagno in virtù dei pareggi delle dirette avversarie in zona promozione e playoff. Sia il Caravate, infatti, che l’Union Tre Valli non sono andate oltre l’1-1: a Cadrezzate la prima e contro il Don Bosco la seconda. “C’è il rammarico sia per la prestazione che per il pareggio – spiega il mister luinese Andrea De Berardinis -. Alla luce dei risultati delle altre partite avremmo potuto recuperare punti preziosi alla capolista, che giovedì sera affronteremo a Cugliate”.

Calcio, un altro pareggio per il Luino-Maccagno contro Albizzate. E' l'arbitro il protagonista: 3 le espulsioni

Foto di archivio

Solo 0-0 del Luino-Maccagno in casa contro Castronno. Tutto immutato in vetta. Con i rientri di capitan Lucchini a centrocampo e di Romano in difesa, ieri pomeriggio al Parco Margorabbia, il Luino-Maccagno sperava di ottenere i tre punti, contro un Castronno che naviga nelle zone basse della classifica. Una partita contratta, a tratti brutta, che ha visto pochi tiri in porta e poche occasioni da gol. A De Berardinis mancavano l’indisponibile Cervaro e lo squalificato Cannucciari. Gli ospiti scendono in campo più determinati ed aggressivi sui palloni e i luinesi per tutto il primo tempo faticano a costruire e a rendersi pericolosi. Anche Vecchietti, però, l’estremo difensore del Luino, non è mai chiamato agli straordinari ed è costretto solo ad una grande parata nella prima frazione, dopo una ripartenza del Castronno. Nonostante questo né i padroni di casa, né gli ospiti, riescono ad essere realmente pericolosi in area avversaria. Così, in un primo tempo più fisico che tecnico, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi sullo 0-0.

Il secondo tempo. Il mister luinese, evidentemente contrariato negli spogliatoi con i suoi, manda in campo l’undici iniziale, che sembra aver recepito le indicazioni dell’allenatore. L’equilibrio dei primi 45 minuti, però, rimane immutato e le due squadre continuano ad affrontarsi in una partita che non vede nessuna delle due prevalere sull’altra. Da segnalare, anche nel corso della seconda parte di gara, le imprecisioni al tiro che mai impegnano seriamente i portieri. Così De Berardinis cerca di dare una scossa alla squadra, cambiando sia modulo che protagonisti. Al 60′ entra Hafid al posto di Raiser, intorno al 70′, invece, è De Marzo a sostituire Piazza, mentre negli ultimi dieci minuti Maiuolo fa riposare Lucchini, alle prese con i crampi al rientro. Qualcosa sembra mutare ed è proprio il subentrato Hafid a trascinare i suoi negli ultimi minuti di gioco: il giovane luinese si rende pericoloso prima colpendo un palo e poi facendo velo per l’inserimento di Ancelliero che mette in rete per l’1-0. L’arbitro, però, vede un fallo dell’attaccante sul difensore avversario e fischia: gol annullato. Senza particolari scossoni, così, la partita prosegue verso il termine ed il Luino-Maccagno manca un’importante jolly: in caso di vittoria, infatti, il pareggio dell’Union Tre Valli avrebbe portato i luinesi ad un solo punto dalla capolista e a ben 8 lunghezze dalla terza, il Caravate.

Giovedì il big-match a Cugliate Fabiasco, dove una vittoria dei ragazzi di De Berardinis significherebbe agguantare la testa della classifica.

“Le ho provate tutte per cercare la vittoria – spiega il mister luinese Andrea De Berardinis -. Modulo, giocatori, schemi. Non c’è stato niente da fare. Una prestazione sottotono che non mi aspettavo. Un simile approccio alla partita per una squadra come la nostra, che lotta per la promozione, non può essere accettato. L’ho detto ai ragazzi, dobbiamo continuare a lavorare. Nonostante questo, però, con un pizzico di fortuna in più ed una maggior concretezza sotto porta, avremmo potuto anche vincere la gara. Il Castronno è una squadra solida ed ha dimostrato grande determinazione ed aggressività in ogni contrasto. Vedo il bicchiere mezzo pieno, anche per i pareggi delle nostre avversarie. Giovedì sera la rabbia e la reazione per il pareggio di ieri, devono trasformarsi in energia positiva”.

Formazione Luino-Maccagno: Vecchietti, Arioli, Romano, Vallone, Vigezzi, Lucchini, Piazza, El Amiri, Ancelliero, Diana, Raiser.

Le partite della 25esima giornata del Girone Z di Seconda Categoria VareseLuino Maccagno – Castronno Calcio 0-0, Cadrezzatese – Caravate 1-1, Calcinatese – San Luigi Albizzate 0-2, Cantello Calcio – Buguggiate 1-3, Don Bosco – Union Tre Valli 1-1, Insubria Calcio – Casbeno Varese 3-0, Juventus Gemonio – Ceresium Bisustum 0-1, Ternatese Calcio – Biandronno 1-1.

La classifica dopo la 24esima giornata. Union Tre Valli 54 punti*, Luino-Maccagno 51*, Caravate 45, Insubria Calcio 43, Buguggiate 42, San Luigi Albizzate 34, Juventus Gemonio F.C. 31, Ceresium Bisustum 30, Ternatese Calcio 28, Biandronno* 27, Don Bosco** 25, Castronno Calcio* 23, Casbeno Varese 22, Calcinatese 21, Cadrezzatese 19, Cantello 16. (*una partita in meno – ** due partita in meno)

Luinonews: i ragazzi nati dal 2005 al 2010 da oggi, lunedì 21 marzo, potranno gratuitamente affacciarsi, fino alla fine dell’anno, al mondo del calcio provando ed avvicinarsi alla società Luino-Maccagno con allenamenti e partite, gestite da dirigenza ed allenatori. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet luinomaccagnocalcio1910.it scrivere alla mail luinomaccagno.calcio@gmail.com o contattare i numeri 347 4763830 e/o 329 1489188.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127