Roma | 17 Novembre 2021

Ristorni, “Accolta la richiesta dei sindaci di frontiera, presentato emendamento alla legge di Bilancio”

Il senatore varesino Alfieri (Pd): “Al lavoro per ottenere il via libera dai ministeri. Alzare la soglia di spesa al 50% aiuterebbe la ripresa economica del territorio”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Il costante confronto con i sindaci permette di portare a Roma istanze di territori con dinamiche socio-economiche particolari come il nostro. Per questo, una volta raccolta la richiesta dei Comuni di frontiera di poter usare per la spesa corrente il 50% dei ristorni dei frontalieri che saranno versati nel 2022 e nel 2023, ho subito presentato a mia firma un emendamento ad hoc al decreto fiscale in discussione in questi giorni in Parlamento”: a dichiararlo è il senatore varesino del Partito Democratico Alessandro Alfieri.

Tale richiesta era stata presentata qualche giorno fa dal sindaco di Lavena Ponte Tresa e presidente dell’Associazione Comuni Italiani di Frontiera Massimo Mastromarino con una lettera indirizzata al Ministero dell’Economia.

“Ora – afferma il senatore dem – siamo al lavoro per costruire il consenso politico intorno alla proposta e per avere il via libera tecnico da parte dei ministeri interessati”.

“Oggi – conclude Alfieri – i Comuni possono spendere solo il 30% dei ristorni per la spesa corrente alzare questa soglia metterebbe loro in condizione di rispondere in maniera ancora più efficace alle nuove esigenze nate dopo la fase acuta della pandemia, aiutando così la ripresa economica del territorio”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127