Luino | 18 Ottobre 2021

In tanti nel Luinese protestano contro il “Green pass”: nasce un presidio permanente

Da venerdì mattina un gruppo di persone si è radunata in un prato nei pressi della statale 394 a Germignaga. "Assemblee, musica e partecipazione, liberi di scegliere"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dal 15 ottobre in Italia è obbligatorio possedere ed esibire il Green pass per tutti i lavoratori, pubblici e privati. La misura è stata adottata attraverso il decreto legge n. 127 dello scorso 21 settembre e rimarrà in vigore, salvo nuove disposizioni, fino al prossimo 31 dicembre.

Non tutti, però, hanno preso bene questa decisione, e in tutta la penisola sono tante le persone che sin dalle prime ore hanno iniziato a protestare contro il Green pass, visto come “un’imposizione per la popolazione che limita la libertà di scelta”.

Così non solo a Trieste e in tante altre città italiane, ma anche tra Germignaga e Luino in questo weekend si sono svolte, e sono ancora in corso, diverse iniziative per protestare pacificamente contro la certificazione verde. Sulla strada statale 394, nei pressi della rotatoria dell’UniEuro di Germignaga, alcuni cittadini hanno dato via ad un “Presidio Popolare Permanente”, dove da venerdì si sono radunate decine di persone per confrontarsi e stare insieme.

Due i trattori posizionati sull’erba, a bordo strada, con alcuni striscioni contro il Green pass ed un cartellone su cui sono stati riportati i primi tre articoli della Costituzione Italiana. Nel corso di queste ore hanno organizzato assemblee, tra cui quella di ieri dove si è discusso di “difesa del diritto del lavoro e di libertà personale, con l’obiettivo di organizzarsi per determinare come operare in questi giorni sul territorio”. Finora, però, i manifestanti hanno solo espresso il loro disappunto per il certificato verde, senza causare disagi al traffico.

“Siamo qui con la voglia di metterci in gioco e di opporci a questo strumento infame e coercitivo – scrivono i partecipanti su una Pagina Facebook appena costituita -. Il presidio prosegue ed è partecipatissimo. Condividendo riflessioni e chiacchiere tra un bicchiere di vino, caldarroste, sguardi complici e la voglia di non mollare… Non questa volta”.

Stesse opinioni, ma con modalità diverse, infine, anche in piazza Libertà a Luino, dove sabato si sono riunite diverse persone per esprimere la loro contrarietà al Green pass. Ecco foto e video della manifestazione, mentre sui social network imperversano “grandi” dibattiti animati tra chi è favorevole e chi è contrario a questo decreto legge.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “In tanti nel Luinese protestano contro il “Green pass”: nasce un presidio permanente”

  1. EB961L1 ha detto:

    Ma basta, fatevene una ragione; se partiamo dal presupposto che il vaccino é la sola arma che abbiamo, che però comporta dei rischi anche se in percentuale molto limitata, non vedo perché, chi si assume questi rischi, non debba pretendere qualcosa da te che non te li assumi; mi sembra il minimo!

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127