EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Montegrino Valtravaglia | 19 Settembre 2021

Elezioni a Montegrino, quattro domande per il candidato sindaco Fabio De Ambrosi

Ex assessore e consigliere comunale presso il borgo, imprenditore agricolo di cinquantadue anni. "Ambiente, sicurezza e vita sociale", ecco il focus sul programma

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Fabio De Ambrosi, classe 1969, imprenditore agricolo originario di Montegrino è il capolista del gruppo civico “Fare Comune”, candidato alle elezioni amministrative che si terranno in paese ad inizio ottobre.

All’aspirante primo cittadino, ex consigliere comunale e assessore, abbiamo rivolto quattro domande riguardanti il programma con cui ha ufficialmente lanciato la sfida all’altro candidato sindaco che ha scelto di competere per raccogliere l’eredità del sindaco uscente Fabrizio Prato. Si tatta di Danilo Moroni, luinese, alla guida della lista “Noi per Montegrino”.

Di seguito l’intervista (qui il link alla versione integrale del programma di “Fare Comune”; qui l’elenco completo dei candidati consiglieri).

L’ambiente è un tema centrale nel programma elettorale di “Fare Comune”. Sono tante le aree naturali del paese su cui il gruppo intende investire per un rilancio prettamente turistico. Quali sono le principali zone interessate da questa idea di cambiamento? 

La pineta bassa, quella alta e il laghetto sono zone completamente immerse nella natura. Attualmente risentono di un evidente degrado, causato soprattutto dai danneggiamenti del maltempo. Abbiamo intenzione di ripristinarle al meglio e renderle una soluzione ideale per tutti gli appassionati di escursioni, a piedi e in mountain bike. L’area è ricca di percorsi che dalla valle conducono al Sette Termini. Percorsi che aspettano solo di essere valorizzati.

La videosorveglianza fa parte del pacchetto di proposte dedicato alla sicurezza. Da dove nasce questa esigenza?

Dalla percezione quotidiana che abbiamo come residenti. Da quello che osserviamo ogni giorno vivendo il paese, anche perché la maggior parte dei candidati della nostra lista vive a Montegrino e conosce il borgo. Ci sono storie di degrado, legate ad esempio allo spaccio nei boschi e all’abbandono dei rifiuti, che devono finire. L’installazione di telecamere può servire in funzione di un cambiamento che è necessario. Abbiamo già avviato un dialogo con l’amministrazione uscente per studiare alcune dinamiche. L’attuale giunta si è occupata nel recente passato del tema telecamere, guardando alle principali vie di accesso al paese. In caso di elezione, intendiamo proseguire su questa linea, potenziando e perfezionando le apparecchiature.

Cosa manca alle diverse associazioni presenti in paese? 

Un dialogo maggiore con l’amministrazione comunale, all’interno di una rete che consideriamo un punto cardine, da definire, per creare un tessuto sociale un po’ più vivo. Vogliamo migliorare il rapporto con questi enti, alcuni dei quali hanno anche una storia importante alle spalle. Non è un caso che il presidente della Pro Loco e del gruppo alpini faccia parte del nostro gruppo. Sarà una preziosa risorsa in questo ambito. Una risorsa che ci consentirà di trovare il modo giusto per cambiare davvero le cose.

A proposito della cultura e della vita del paese, il futuro del teatro sociale di Montegrino è al centro del vostro interesse. Come intendete muovervi?

Si tratta di una struttura storica, un vero e proprio fiore all’occhiello del nostro borgo, purtroppo caduto in disuso. E l’emergenza sanitaria non ha certo aiutato in termini di ripresa delle attività. Conosco la struttura, anche perché l’ultima riqualifica è stata attuata da una amministrazione comunale di cui facevo parte. Anche qui il tema della collaborazione tra realtà del posto sarà decisiva e il Comune dovrà fare la sua parte soprattutto per finanziare le iniziative.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127