EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 6 Luglio 2021

Luino, “Difficoltà degli uffici comunali evidenti, alla ricerca di soluzioni per personale in più”

Approvata in consiglio comunale la mozione del consigliere Artoni. URP istituito all’interno del settore Segreteria. Compagnoni: “Serve una soluzione funzionale”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Anche la questione legata all’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico e all’Ufficio Tecnico del Comune di Luino ha tenuto banco nel corso della recente assemblea consiliare di mercoledì scorso, portata all’attenzione dei consiglieri da una mozione presentata dal capogruppo di Azione Civica per Luino e Frazioni, l’avvocato Furio Artoni.

Il primo a criticare la chiusura di Palazzo Serbelloni, alla cittadinanza, è stato il consigliere di “#Luinesi”, Davide Cataldo: “Bello trovarsi in presenza, ma non è molto bello vedere il Comune di Luino chiuso, aperto solo su appuntamento, per utenza e cittadini. Molti Comuni hanno già aperto, ed è difficoltoso il servizio soprattuto per l’aspetto tecnico, per visionare una pratica, analizzare insieme ai dipendenti competenti gli elaborati progettuali e tanto altro, è importantissimo. In tanti mi hanno segnalato che Luino è uno dei pochi paesi a non farlo ancora. Penso che riaprirlo sia un segnale fondamentale”.

Come già anticipato anche sulle nostre pagine, invece, nella mozione la richiesta del consigliere di minoranza Artoni è duplice: la riapertura dell’URP al pubblico, non solo come obbligo di legge ma anche come agevolazione per il rapporto tra i cittadini e la pubblica amministrazione, e una disponibilità più ampia dell’Ufficio Tecnico, a oggi con orari molto ridotti che rendono difficoltoso il disbrigo delle pratiche da parte di cittadini e operatori del settore.

Per quanto riguarda il primo oggetto della mozione, l’URP, è stata la vicesindaca Antonella Sonnessa ad affermarne la piena approvazione da parte della maggioranza, dal momento che è un argomento che richiama le linee programmatiche della giunta Bianchi e che trova piena risposta in una delibera approvata il 28 giugno scorso, che prevede proprio l’istituzione di tale ufficio all’interno del settore Segreteria Generale di Palazzo Serbelloni. Dal 1 luglio, con il nuovo orario dei dipendenti comunali in rientro dallo smart working, è già stata ripristinata una maggiore apertura degli uffici alla cittadinanza.

“Non mi sottraggo alle critiche per le carenze dell’Ufficio Tecnico, sono evidenti”, ha dichiarato invece il sindaco Enrico Bianchi. “Con il bilancio che abbiamo ereditato, non dobbiamo nascondercelo, abbiamo delle difficoltà relative alle riscossioni che non consentono alcuna assunzione. Stiamo cercando con l’approvazione del consuntivo di provvedere almeno con due figure, facendo dei sacrifici alla costruzione di questo bilancio: una per la farmacia e l’altra per tributi, dove c’è carenza importante di figure proprio perché la riscossione è quell’elemento che potrebbe garantirci operatori in più nell’ufficio tecnico”.

“L’Ufficio Tecnico è il cuore dell’attività economica e si ripercuote sul territorio, siamo preoccupati anche da questo punto di vista. Gli operatori sono in difficoltà, stiamo cercando in tutti i modi di ricavare soluzioni per avere del personale in più. Il superbonus 110% ha poi comportato un ulteriore aggravio e ha posto sotto stress tanti Comuni, ma l’ufficio di Luino è oggettivamente più in difficoltà di altri”.

Dai banchi della minoranza ha voluto esprimere il proprio appoggio sul tema anche il capogruppo di Sogno di Frontiera, Franco Compagnoni: “È nei cromosomi e nel concetto dell’ente pubblico che ha quel compito dinamico di front office nei confronti del sociale avere un elemento di raccordo tra l’istituzione e la socialità. Ciò che comporta la riflessione è la necessità di costituire una situazione organicamente funzionale.”

Al termine degli interventi, la mozione presentata dall’avvocato Artoni è stata votata favorevolmente da 16 consiglieri, mentre l’ex primo cittadino Andrea Pellicini si è astenuto.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127