EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Roma | 9 Giugno 2021

Lavoro, il deputato Invidia incontra le parti sociali per lo sblocco dei licenziamenti

Il deputato: "Ribadita necessità di una breve proroga finalizzata a poter chiudere la riforma degli ammortizzatori sociali e la messa a terra delle politiche attive"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Ieri mattina, con l’incontro con i rappresentanti di Confindustria, si è chiusa la due giorni di colloqui che ho organizzato con le parti sociali sul decreto Sostegni-bis, ora in conversione alla Camera”.

A dirlo è il deputato del Movimento 5 Stelle ed originario di Maccagno con Pino e Veddasca, Niccolò Invidia, nonché Capogruppo in Commissione lavoro alla Camera. “Ci siamo confrontati con Cgil, Cisl e Uil, con la Confederazione italiana della piccola e media industria privata (Confapi) e con Confindustria”, continua Invidia.

Incontri molto proficui, in cui tra l’altro abbiamo ribadito la necessità di una breve proroga del blocco dei licenziamenti non ideologica, ma finalizzata a poter chiudere la riforma degli ammortizzatori sociali e la messa a terra delle politiche attive. Ci siamo poi confrontati sugli emendamenti su welfare e riqualificazione dei lavoratori nel Sostegni bis. Snodi centrali del decreto”, aggiunge il portavoce del M5S.

Quello della formazione e della riqualificazione è un tema centrale per il mercato del lavoro post-Covid, tanto per i lavoratori quanto per le aziende. Per questo – spiega – presenteremo degli emendamenti al decreto che si andranno aggiungere agli emendamenti sul tema dello sblocco. L’Italia deve ripartire e deve farlo nel modo più intelligente possibile”, conclude.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127