EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 28 Aprile 2021

Luino, “È diventato un’istituzione: perché snaturare anche il luna park?”

Anche Urbani, commissario comunale di FI, commenta l’idea dell’amministrazione: “Non è più semplice mettere in sicurezza un posto unico piuttosto che numerosi?”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dal dottor Alfonso Urbani, commissario comunale di “Forza Italia” per Luino e Valli, sul tema che ormai da qualche giorno tiene desta l’attenzione di tutti i luinesi: il luna park estivo per il quale Palazzo Serbelloni ha ipotizzato un’installazione “diffusa” delle varie attrazioni, in diverse aree centrali della cittadina lacustre.

Sono già molteplici le opinioni emerse sia sui social network sia sulla stampa locale, fra chi si è detto pro – come il presidente della Canottieri Luino Luigi Manzo – e chi contro questa possibilità – l’ex primo cittadino Andrea Pellicini e l’ex consigliere comunale Mario Contini –, mentre il sindaco Enrico Bianchi e gli assessori Serena Botta e Ivan Martinelli hanno chiarito le motivazioni e i passi che hanno condotto a tale scelta.

Di seguito, dunque, riportiamo integralmente le parole di Urbani sull’argomento, rivolte all’amministrazione comunale di Luino.

Tutti l’abbiamo vissuto, i padri, i figli e forse anche i nonni. Tutti abbiamo aspettato con ansia che arrivasse, a metà luglio, dapprima per divertirci con i nostri genitori e successivamente, con i nostri figli. Ne sono passati di anni. Generazioni e generazioni; fino a farlo diventare quasi una istituzione.

Ma allora perché toccarlo? Perché cambiarlo? Perché spostarlo? E queste domande convivono con un certo timore nel ricordo di eventi passati, ormai quasi dimenticati, che sono stati dapprima snaturati e poi definitivamente cancellati. Ma allora perché pensare di snaturare anche questo?

Forse per dimostrare ancora una volta che tutto quello che c’era prima non andava bene? Che le precedenti amministrazioni (magari soprattutto quelle di centrodestra) avevano miseramente fallito? Ma tutti sanno che non è così. E allora?… Mania di protagonismo? Dimostrazione di una forza che all’atto pratico, come noto ai più, non esiste? Desiderio di primeggiare e prevalere? Di imporsi? Ma in questo modo, al contrario, si dimostra futilmente e banalmente solo la propria debolezza nel timore di non sfigurare rispetto a “chi c’era prima”!

Ma torniamo a noi più nel concreto. Torniamo al Luna park.

“La sicurezza” questo è il motivo, così si dice. Fermo restando che le norme per la sicurezza vanno rispettate e soprattutto, adottate. E ogni luogo deve essere sicuro. Anche quelli ipoteticamente e singolarmente da voi destinati alle varie attrazioni che, peraltro, non sono originariamente stati pensati e costruiti allo scopo e pertanto necessitano anch’essi di aggiornamenti. E allora la domanda, banale: ma non è più semplice mettere in sicurezza un posto unico piuttosto che numerosi sparpagliati per la città? In fondo mancano ancora diversi mesi e durante questo tempo non è più semplice organizzare delle varianti in un singolo luogo, magari esistente, piuttosto che pensare, progettare e installare diverse aree sparse? E inoltre, per fare questo non si spendono maggiori denari? Denaro pubblico intendo.

Insomma, amministratori: volete essere innovativi? Ci volete meravigliare? Volete annichilirci con idee e con progetti strepitosi? Volete sbigottirci? Bene non aspettiamo altro! Fateci vedere di cosa siete capaci! Prospettateci le vostre evolute e sofisticate idee su turismo, infrastrutture, cultura, lavoro ecc… Noi attendiamo. Ma intanto, mentre aspettiamo, parliamo… del Luna Park.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127