EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Lavena Ponte Tresa | 5 Aprile 2021

Pasqua segnata da un lutto a Lavena Ponte Tresa, è scomparso Giuseppe Londino

Si è spento nella giornata di ieri, per una patologia cardiaca, in una clinica di Cunardo. Uomo noto in tutto il territorio, dove si era trasferito dalla Calabria

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Ci sono persone che lasciano un segno positivo nella società, per lo sguardo acuto e lungimirante, per la capacità di indagare il mondo con lucidità e passione. Giuseppe Londino era una di queste persone.

Si è spento, per una patologia cardiaca, nella mattina di Pasqua, del 5 aprile, in una clinica di Cunardo. Aveva 78 anni. Pochi mesi prima aveva brillantemente superato i sintomi da Covid-19 ma, nonostante la forte fibra, il suo fisico ne è stato minato.

Giuseppe Londino, fondatore e direttore di una società di management consulting che operava in Italia e in Svizzera, era nato a Mesoraca, antico paese del cosiddetto Marchesato di Crotone. Insieme ai suoi fratelli, era partito dalla sua terra, in cui tornava spesso, con la volontà di creare project work, basati sullo sviluppo territoriale integrato, per lo sviluppo dei talenti e delle competenze di tutti. Da molti anni abitava a Lavena Ponte Tresa.

Carismatico, sempre sorridente e generoso, con straordinarie capacità intuitive, grande viaggiatore (aveva vissuto a lungo in Corsica e Germania, lavorato per anni in giro per l’Europa, il Marocco e gli Emirati Arabi) e studioso di lingue (oltre al francese, inglese, greco, portoghese, spagnolo e tedesco, lingue ufficiali di stati, parlava anche il catalano, una lingua regionale).

Martedì 7 aprile la salma sarà cremata, nel rispetto delle volontà da testamentarie di Giuseppe Londino.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127